Keystone
Trump ha puntato il dito contro il governo di Islamabad.
PAKISTAN
02.01.2018 - 07:130

Islamabad contro le «parole ostili» di Trump

Il ministero degli Esteri ha convocato ieri sera l'ambasciatore americano presentandogli una protesta formale per un tweet del presidente

ISLAMABAD - Il ministero degli Esteri pachistano ha convocato ieri sera l'ambasciatore americano ad Islamabad, David Hale, presentandogli una protesta formale per «le affermazioni ostili» formulate via Twitter dal presidente Donald Trump. Lo riferisce oggi la tv Geo.

Ieri, in uno dei suoi primi tweet del 2018, Trump ha senza mezzi termini sostenuto che «gli Usa hanno scioccamente dato al Pakistan più di 33 miliardi di dollari in aiuti negli ultimi 15 anni e loro non ci hanno dato altro che menzogne. Procurano un paradiso sicuro ai terroristi che noi combattiamo in Afghanistan, con poco aiuto. Mai più!».

Nello stesso tempo, per discutere la presa di posizione del capo della Casa Bianca, il primo ministro pachistano Shahid Khaqan Abbasi ha presieduto una riunione di emergenza del Comitato per la sicurezza nazionale.

Potrebbe interessarti anche
Tags
trump
islamabad
the
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-23 20:49:55 | 91.208.130.87