SUDAFRICA
10.08.2018 - 12:070
Aggiornamento 13:28

Studentessa suicida dopo lo stupro

Lo studente colpevole era stato solo sospeso ma dopo la morte della giovane è stata aperta un'indagine

PRETORIA - «Nessuno merita di essere stuprato». Sono state queste le ultime parole di Khensani Maseko, una studentessa sudafricana di 23 anni che si è suicidata due mesi dopo essere stata stuprata da un suo compagno di università. Una frase postata sul suo account Instagram e poi la fine, a pochi giorni dalla ripresa dell'anno accademico. Lo riporta la Cnn.

Lo scorso maggio Khensani aveva denunciato di aver subito violenza sessuale nel campus della Rhodes University, a Grahamstown. Lo studente colpevole dello stupro era stato solo sospeso ma dopo la morte della giovane la polizia sudafricana e la procura nazionale hanno aperto un'indagine. Il Sudafrica è uno dei paesi in cui stupri e violenze sessuali sulle donne sono più diffusi.

Potrebbe interessarti anche
Tags
stata stuprata
studentessa
essere stata stuprata
essere stata
dopo essere
dopo essere stata
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-08-15 16:52:49 | 91.208.130.86