Keystone
ECUADOR
16.04.2018 - 15:570

Santos: «In Colombia i corpi dei giornalisti uccisi»

Le autorità di Quito hanno annunciato l'arresto di 43 membri del gruppo armato Farc

QUITO - Il presidente della Colombia, Juan Manuel Santos, ha detto che i corpi dei tre giornalisti ecuadoriani rapiti e poi uccisi da un gruppo dissidente delle Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (Farc) si trovano nel suo paese, mentre le autorità di Quito hanno annunciato l'arresto di 43 membri del gruppo armato.

In un'intervista, Santos ha riferito che il ministero della Difesa «mi ha informato che, in base a fonti dell'intelligence, i cadaveri dei tre si trovano dalla parte colombiana della frontiera, e dunque dobbiamo supporre che sono stati uccisi in Colombia».

Venerdì scorso, il suo collega ecuadoriano, Lenin Moreno, ha annunciato la morte dei due giornalisti del quotidiano El Comercio, Javier Ortega e Paul Rivas, e del loro autista, Efrain Segarra, catturati lo scorso 26 marzo vicino alla frontiera con la Colombia dal Fronte Oliver Sinisterra, una unità delle Farc che non ha accettato l'accordo di pace, comandata da Walter Artízala, detto "Guacho".

Da parte sua, il comandante della polizia ecuadoriana, Ramiro Mantilla, ha annunciato che 43 membri di questo gruppo armato «sono stati arrestati per le loro attività in questa organizzazione, alla quale prestavano appoggio logistico in Ecuador, nell'ambito di tre operazioni che hanno causato un grave danno alla struttura che manteneva Guacho nel nostro paese, principalmente sulla frontiera nord».
 
 

Potrebbe interessarti anche
Tags
colombia
santos
giornalisti
corpi
frontiera
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-07-19 19:31:05 | 91.208.130.86