ITALIA
06.03.2018 - 09:290
Aggiornamento 09:45

Dopo l'uccisione di un ambulante il caos: terrore nelle strade di Firenze

La comunità senegalese ha manifestato in modo violento dopo l’aggressione fatale a un loro connazionale

FIRENZE - La morte di Idy Diene, il 54enne senegalese ucciso ieri a Firenze, freddato da sei colpi di pistola da un pensionato 65enne, ha creato molta agitazione fra i suoi connazionali. Un corteo di protesta si è ben presto trasformato in un caso di guerriglia urbana.

Un centinaio di persone hanno bloccato il ponte dove è avvenuta la tragedia, per poi dirigersi verso la questura. In piazza Signoria hanno incontrato l'assessore al welfare Sara Funaro e l'imam Izzedine Elzir, in seguito hanno proseguito il loro cammino, tornando a seminare il panico nelle vie del del centro. Sono state divelte fioriere antiterrorismo, sono stati rovesciati scooter, cestini e inferriate. In più occasioni è anche stato bloccato il traffico.

«Abbiamo raccolto due morti in questa città - ha spiegato Pape Diaw, come riporta Repubblica - e abbiamo mantenuto la calma. Stavolta basta. Come mai questo avviene subito dopo le elezioni? È un omicidio razzista, di tutte le persone che ha incontrato una volta uscito di casa lui ha sparato a uno di colore... E a noi dicono di stare calmi? Siamo stati calmi già l'altra volta».

L’ambulante è stato ucciso da Roberto Pirrone che ha così spiegato il suo gesto: «Sono uscito di casa per ammazzarmi, poi non ho avuto il coraggio. Il primo che mi è passato davanti, gli ho sparato». Nell’abitazione dell’uomo è stata trovata una lettera d’addio in cui annunciava l’intenzione di suicidarsi per motivi legati a problemi di natura economica.

Le diverse parti politiche, italiane e senegalesi, si sono unite per stigmatizzare la violenza, invitando a stare vicini alla famiglia della vittima. Tutti collaboreranno per ricreare un clima di pacifica convivenza nella città.

3 mesi fa «Volevo suicidarmi, non ho avuto il coraggio. Ho sparato al primo che passava»
Tags
firenze
ambulante
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-06-24 13:00:15 | 91.208.130.87