Facebook
ITALIA
25.12.2017 - 19:080

Invade il Presepe e urla «Dio è donna!»

Una militante delle Femen si è denudata in mezzo al Presepe allestito in Piazza San Pietro

ROMA - La Polizia di Stato ha arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, offese a confessione religiosa, tentato furto e atti osceni in luogo pubblico una venticinquenne ucraina e denunciato una connazionale di 22 anni.

Verso le 10, nei pressi delle transenne che delimitano il Presepe in Piazza S. Pietro, una delle due ha infatti gettato in terra la borsa che portava con sé, si è tolta il cappotto rimanendo a busto nudo, ha scavalcato la transenna e si precipitata sul presepe prendendo in braccio la statua di Gesù Bambino e urlando in inglese «God is woman!» (Dio è donna!).

Anche la donna che l’accompagnava, sua complice e anch'essa attivista del movimento a difesa delle donne "Femen", è stata fermata dagli agenti e verrà denunciata per concorso nei reati di offesa a confessione religiosa e tentato furto.

L'incidente è avvenuto poche ore prima del tradizionale messaggio di Natale di Papa Francesco (vedi articolo correlato).

2 mesi fa «Il Natale è per chi fugge dagli Erode di turno»
Commenti
 
oxalis 2 mesi fa su tio
ognuno è libero di scegliersi il proprio Dio.
guajiro 2 mesi fa su tio
offese a confessione religiosa?? questa è ridicola!! cos`è un nuovo delitto inventato da questa banda bigotti con sede a Roma??
pillola rossa 2 mesi fa su tio
@guajiro L'esistenza stessa della concezione religiosa è offesa per le donne.
Tarok 2 mesi fa su tio
ormai non fanno più effetto... sempre l solita süpa
Potrebbe interessarti anche
Tags
presepe
donna
dio
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-02-26 00:45:25 | 91.208.130.87