Google Maps
SPAGNA
16.04.2018 - 12:210

Rissa con agenti in civile: giovani baschi accusati di terrorismo

Rischiano fino a 375 anni di carcere complessivi. Il processo che si apre oggi a Madri è molto contestato

MADRID - Inizia oggi a Madrid un processo molto contestato contro 8 giovani baschi accusati di terrorismo per una rissa con due agenti fuori servizio della Guardia Civil in un bar di Altsasu il 15 ottobre 2016: rischiano complessivamente 375 anni di carcere.

Al processo davanti alla Audiencia Nacional di Madrid assistono osservatori di Amnesty International. Decine di migliaia di persone hanno manifestato nei giorni scorsi nel Paese Basco per denunciare le pesanti accuse rivolte agli otto giovani, tre dei quali sono in carcere preventivo da un anno e mezzo.

Le incriminazioni sono state formulate dalla gip della Audiencia Nacional Carmen Lamela, la stessa magistrata che ha ordinato in ottobre l'arresto di diversi leader catalani tuttora in carcere preventivo fra cui l'ex-vicepresidente Oriol Junqueras accusati di "ribellione" per avere portato avanti pacificamente il progetto politico dell'indipendenza.

L'accusa chiede condanne fra 12 e 64 anni per gli otto accusati, uno dei quali ha dichiarato oggi in inizio del processo che la rissa non era dovuta ad alcuna motivazione politica ma ad una multa ritenuta ingiustificata, ad uno dei giovani baschi.
 
 

Tags
giovani
giovani baschi
rissa
carcere
processo
terrorismo
madrid
agenti
giovani baschi accusati
baschi accusati
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-20 16:50:44 | 91.208.130.87