keystone
STATI UNITI
09.02.2018 - 19:580

Lucas, il bimbo Gerber dell'anno ha la sindrome di Down

Appena 18 mesi è il nuovo 'spokesbaby' del gigante degli omogeneizzati

NEW YORK - Ecco Lucas: il bimbo Gerber 2018 che ha un cromosoma in più, quello della sindrome di Down. Appena 18 mesi, volto tondo da cherubino, sorriso spalancato, qualche ciuffo di capelli biondi in testa, Lucas Warren è il nuovo 'spokesbaby' del gigante degli omogeneizzati.

Sarà il simbolo per un anno, come è tradizione dell'azienda. Verrà ritratto in tutte le campagne pubblicitarie, spot e brochure della Gerber. In poche ore dall'annuncio della prima storica vittoria di un bambino Down, la vicenda Lucas sta commuovendo non solo la sua famiglia, ma tutta l'America delle 'diversita', che oggi si sente un po' più autorizzata a raccontare la propria storia e le proprie sfide sui social.

Lucas ha vinto la gara tra 140.000 mini concorrenti: a mandare la sua foto, la mamma Cortney, che racconta di averlo fatto in un 'attimo fuggente d'ispirazione' dopo aver saputo della possibilità da altri genitori.

Ecco allora che alla Gerber è arrivato l'Instagram del bambino: l'istantanea del primo giorno in cui Lucas venne portato a una funzione religiosa, vestito con i pantaloncini chiari, camicia verde, papillon a pois. Sorriso irresistibile.

«Lucas è la scelta perfetta - ha spiegato il presidente della Gerber, Bill Partyka - per rappresentare al meglio la tradizione dell'azienda, che vuole mostrare come ogni bimbo sia un bimbo Gerber». «Il suo sorriso, la sua espressione gioiosa ci hanno preso il cuore, ci siamo emozionati a nominarlo bimbo dell'anno». Da allora continuano a piovere sui social le congratulazioni e le lacrime di commozione di tante persone con familiari Down: «Mio fratello ha 32 anni, è Down, e oggi mi si riempie il cuore di gioia a constatare quanta strada si è fatta in questi decenni», scrive Nicole Caroline.

«Ho appena avuto una bimba con la sindrome di Down, Tenley, e questo è ciò  che la scelta della Gerber di un bimbo come Lucas significa per me», ha raccontato alla rivista Vogue, Kinnon Foley. «Mentre ero incinta mi chiedevo se un giorno, quando avessi fatto vedere la foto del mio bimbo, qualcuno avrebbe mai detto come si usa davanti ad un neonato: È Perfetto. Ora lo so». C'è chi, come Sarah, scrive: «è una cosa meravigliosa per Lucas e per tutti. Ora mi chiedo se al mio bimbo Down verrà concessa l'assicurazione che gli è stata negata».

Serena e determinata Cortney, la mamma del piccolo eroe: «So che Lucas è stato scelto perché è tanto carino e spero che la sua vittoria sia la piattaforma per far capire a tutti che anche questi bambini possono cambiare il mondo. Ma voglio anche che Lucas sia visto semplicemente come il bimbo estroverso e affettuoso che è«»

Commenti
 
Trasp 3 mesi fa su tio
http://www.ticinoperbambini.ch/Ticinoperbambinich/Associazione-Progetto-Avventuno-94b61f00
Trasp 3 mesi fa su tio
Ciao bel bambino! :-) Ti auguro il meglio nella vita!
Fran 3 mesi fa su tio
Sono persone fantastiche! Tanti hanno una vena artistica , e sopratt sono affettuosi. Donano calore in questo mondo sempre più freddo.
Fran 3 mesi fa su tio
Sono persone fantastiche! Tanti hanno una vena artistica , e sopratt sono affettuosi. Domani calore in questo mondo sempre più freddo.
Tags
lucas
bimbo
down
sindrome
bimbo gerber
sorriso
sindrome down
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-05-20 13:52:33 | 91.208.130.86