Fotolia
UNIONE EUROPEA
08.02.2018 - 16:140

Ora legale: l'Ue ha chiesto uno studio per valutare se abolirla

Dopo aver rigettato la richiesta di abolizione l'europarlamento ha chiesto ulteriori verifiche, i contrari: «Non serve a niente, lo dice anche la scienza»

STRASBURGO - «Una valutazione approfondita» sul cambio biannuale dell'ora. È questo ciò che chiede il Parlamento Ue sul fronte dell'ora legale. La risoluzione approvata oggi degli eurodeputati è stata modificata con degli emendamenti che ne hanno limitato la portata.

Non si chiede più, quindi, alla Commissione Ue di proporre l'abolizione del «cambiamento semestrale», ma solo di studiare la questione, e, «eventualmente proporre una modifica» della direttiva Ue del 2000, che regola l'alternanza tra ora legale e solare.

La risoluzione firmata dalla verde francese Karima Dalli, e sostenuta da un variegato fronte di eurodeputati del Nord, Centro ed Est Europa di tutti gli schieramenti politici, è stata completamente stravolta dagli emendamenti, un lavoro che ha portato a cancellare completamente la richiesta di abolizione dell'ora legale. Una richiesta mai espressa direttamente, ma sottointesa alla domanda di abrogare il cambio semestrale d'ora.

Gli eurodeputati, inoltre, hanno profondamente smorzato anche altre parti della risoluzione, in particolare è scomparso il «considerando» in cui si assicurava che «numerosi studi scientifici» non sono riusciti «a dimostrare alcun effetto positivo del cambiamento semestrale dell'ora e, al contrario, hanno segnalato l'esistenza di effetti negativi» sulla salute, l'agricoltura e la sicurezza stradale. Questo paragrafo è stato sostituito con un altro assolutamente neutro: gli studi «non sono riusciti a giungere a conclusioni definitive». Da qui la richiesta di un'attenta valutazione da parte della Commissione Ue.

E tu che ne pensi? Dicci la tua nei commenti e/o partecipa al sondaggio.

6 mesi fa Ora legale, una storia infinita e travagliata
Commenti
 
Frankeat 6 mesi fa su tio
Il criterio metodologico auspica la ricognizione del bisogno emergente e della domanda non soddisfatta in maniera articolata e non totalizzante non dando certo per scontato a monte e a valle della situazione contingente una congrua flessibilità delle strutture. Quindi sono favorevole all'ora legale.
lo spiaggiato 6 mesi fa su tio
Interessante questa cosa...
Tags
ue
ora legale
richiesta
abolizione
studi
eurodeputati
risoluzione
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-08-21 06:11:26 | 91.208.130.87