Pexels
Le more sono ricche di provitamina A e contengono molta vitamina B e C. La provitamina A, conosciuta anche come betacarotene, contrasta i danni alle cellule del corpo, la vitamina B è di aiuto per innumerevoli funzioni nonché per il metabolismo e per il sistema nervoso mentre la vitamina C contribuisce ad esempio al buon funzionamento del sistema immunitario e a ridurre la stanchezza
ENERGY CHALLENGE
18.09.2019 - 14:070

Le more: il superfood locale

Fanno bene alla salute e sono di stagione in Svizzera fino a fine ottobre: le more. Ecco perché dovremmo mangiare più spesso queste gustose bacche nere

 

Da anni ormai le riviste lifestyle presentano i cosiddetti superfood, come ad esempio le bacche di acai e di goji, i semi di chia e la polvere di matcha, come cibi miracolosi per ottenere l’eterna giovinezza e una salute di ferro. Promettono di mantenerci giovani, aiutarci a dimagrire e proteggerci contro tutte le malattie immaginabili. Questi alimenti esotici sono tuttavia coltivati in piantagioni intensive e trasportati dall’altra parte del mondo fino in Europa: sono tutt’altro che super per il nostro pianeta.

È possibile trovare alimenti che fanno bene alla salute anche alle nostre latitudini. Le more ad esempio sono ricche di provitamina A e contengono molta vitamina B e C. La provitamina A, conosciuta anche come betacarotene, contrasta i danni alle cellule nel corpo, la vitamina B è di aiuto per innumerevoli funzioni nonché per il metabolismo e per il sistema nervoso mentre la vitamina C contribuisce ad esempio al buon funzionamento del sistema immunitario e a ridurre la stanchezza.
Secondo l’Associazione svizzera frutta, il colore scuro delle more è dovuto all’elevato contenuto di colorante vegetale. Si pensa che questi principi attivi vegetali secondari, specialmente i flavonoidi e gli acidi fenolici, svolgano un’azione preventiva contro il cancro e le malattie cardiovascolari.

125 grammi di more coprono il fabbisogno giornaliero di magnesio

Questo superfrutto regionale è inoltre ricco di magnesio e manganese. Il magnesio favorisce il buon funzionamento di muscoli e nervi mentre il microelemento manganese è importante per le ossa e i tessuti connettivi. Secondo «Focus», con 125 grammi di more è possibile coprire il fabbisogno giornaliero di magnesio e manganese. Le foglie di questa pianta appartenente alla famiglia delle rosacee hanno un effetto antiinfiammatorio. Già gli antichi greci masticavano le foglie di mora come rimedio contro le infiammazioni alle gengive.

Oltre ai benefici per la salute, le more, di stagione in Svizzera tra metà luglio e fine ottobre, offrono al momento un ottimo bilancio energetico ed ecologico. L’energia grigia di un alimento è la quantità di energia utilizzata durante tutto il ciclo di vita del prodotto. Si nasconde ad esempio nel fabbisogno di calore o elettricità per la produzione e la lavorazione di un alimento, nel carburante utilizzato per il trasporto, nell’imballaggio e nel fabbisogno di energia per lo stoccaggio, la vendita e la preparazione.
I prodotti vegetali sono generalmente più sostenibili rispetto a carne, uova e latte.

Nei prodotti regionali di stagione si nasconde meno energia grigia

Se frutta e verdura vengono prodotte in serre riscaldate, l’energia per il riscaldamento costituisce una parte importante dell’energia grigia. Il bilancio energetico delle varietà di bacche coltivate in Svizzera al di fuori della stagione naturale in serre riscaldate a nafta è quindi peggiore rispetto agli stessi prodotti coltivati in campo aperto nel sud dell’Europa. Il trasporto con i camion pesa meno sul bilancio rispetto al riscaldamento delle serre. Frutta e verdura regionali sono particolarmente sostenibili dal punto di vista ambientale quando sono di stagione. I consumatori attenti all’ambiente dovrebbero quindi puntare su frutta e verdura di stagione coltivate in campo aperto: in questo periodo ad esempio le more sono perfette. Secondo l’Associazione svizzera frutta, le more sono diffuse su tutto il territorio elvetico ma si trovano prevalentemente nella Svizzera orientale e occidentale.

flickr.com / Dwight Sipler
Guarda le 4 immagini
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-20 16:59:27 | 91.208.130.85