Foto: Rawpixel
Pianificare le ferie: riscaldamento, boiler, frigorifero e apparecchi elettrici consumano energia anche mentre siete assenti per le vacanze. Non deve per forza essere così: chi decide di partire non dovrebbe pianificare solo itinerario, alloggi per la notte e voli ma anche come lasciare il proprio appartamento durante le vacanze.
+ 2
ENERGY CHALLENGE
09.07.2019 - 16:140

La vostra casa è pronta per le vacanze estive?

È possibile risparmiare energia e denaro controllando boiler, frigorifero e apparecchi elettrici prima di partire per le vacanze estive. Ecco una lista di cose da fare

 

Le abitazioni private sono responsabili di circa un terzo del consumo di energia in Svizzera mentre l’elettricità rappresenta un quarto dell’energia totale consumata. In media, le abitazioni private in Svizzera pagano ogni anno circa 900 franchi per l’elettricità. Nel 2018 erano 918 franchi mentre il picco è stato raggiunto nel 2019 con costi medi per l’elettricità di 923 franchi per abitazione. In media in Svizzera un chilowattora di elettricità costa attualmente 20,5 centesimi.

Riscaldamento, boiler, frigorifero e apparecchi elettrici consumano energia anche mentre siete assenti per le vacanze. Non deve per forza essere così: chi decide di partire non dovrebbe pianificare solo itinerario, alloggi per la notte e voli ma anche come lasciare il proprio appartamento durante le vacanze. Qui di seguito trovate tre punti che dovrebbero essere verificati prima della partenza. In questo modo è possibile risparmiare elettricità (e quindi denaro) senza troppi sforzi e contribuire quindi alla protezione dell’ambiente.

Boiler:
Circa la metà del consumo di energia può essere ricondotto al riscaldamento dell’acqua e il boiler elettrico consuma anche in modalità standby. Nel boiler si trova acqua calda che, anche durante le ferie, quando non viene utilizzata, si raffredda lentamente. Se il boiler è impostato per scaldare l’acqua durante la notte, quest’ultimo si accenderà. Spegnendo completamente il boiler risparmiate quindi elettricità. La cosa più semplice da fare è spegnarlo direttamente tramite il pannello delle valvole. Cogliete inoltre l’occasione per controllare il termostato del boiler: l’impostazione corretta è di 55°C. A temperature più basse c’è il rischio di formazione di legionella mentre a temperature più elevate aumentano la dispersione di calore e il consumo di elettricità.

Frigoriferi e congelatori:
In caso di assenze prolungate, oltre le quattro settimane, è consigliabile svuotare e sbrinare frigoriferi e congelatori. È possibile tuttavia aumentare ulteriormente il potenziale di risparmio controllando regolarmente la temperatura del frigorifero e del congelatore: «nella maggior parte dei casi è impostata troppo bassa. La riduzione della temperatura non permette di aumentare la durata della conservazione dei prodotti ma il consumo di energia aumenta del 10 per cento per ogni grado in meno», spiega il consulente energetico Jules Pikali, che durante l’ultima Energy Challenge rispondeva alle domande dei lettori sul tema del risparmio energetico con lo pseudonimo di Dr. Energy. Per la maggior parte degli alimenti, la temperatura ideale è di 5°C. Tuttavia, per alcuni prodotti, come ad esempio il pesce, è preferibile una temperatura inferiore. Per verificare se le temperature sono impostate nel modo giusto basta un termometro. Oppure, spiega Pikali, si può fare il test del burro: appena tolto dal frigo, deve essere spalmabile. Se è troppo duro per essere spalmato, allora la temperatura nel frigorifero è troppo bassa. 

Apparecchi elettrici:
Se partite in vacanza, offrite un po’ di riposo anche ai vostri apparecchi e staccate tutte le spine comprese quelle del lettore DVD, dello stereo, del telefono, del microonde, della macchina del caffè, del PC e del modem o del router. Questo permette di risparmiare energia e di ridurre il rischio di incendio.

Energy Challenge è un’iniziativa nazionale intrapresa da aziende svizzere e sostenuta da SvizzeraEnergia. Lo scopo principale è rendere la popolazione più consapevole sul tema energia e coinvolgerla nel risparmio energetico in maniera ludica. 20 Minuti, in qualità di partner media, mette in risalto il tema dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabile grazie ad approfondimenti, interviste e consigli pratici sui temi mobilità, alimentazione, apparecchi elettrici, viaggi e risanamento energetico. Tutte le informazioni relative a Energy Challenge 2019 e al concorso con premi per un ammontare di 200 000 franchi sono disponibili sull’app ufficiale per Android e iOS.

Foto: Pexels
Guarda tutte le 6 immagini
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-23 22:23:47 | 91.208.130.87