Pexels
La maggior parte dell’energia consumata dalle circa due milioni di lavatrici presenti nelle case svizzere è utilizzata per scaldare l’acqua. Il potenziale di risparmio energetico grazie a una semplice riduzione della temperatura di lavaggio è quindi notevole
ENERGY CHALLENGE
25.06.2019 - 18:270
Aggiornamento : 27.06.2019 - 09:58

Aspetta il momento giusto per lavare

Il consumo di energia legato a lavatrici e asciugatrici è aumentato in maniera massiccia negli ultimi anni. Ecco qualche consiglio per lavare in modo più efficiente

 

Ogni anno vengono prodotti fino a 300 chili di vestiti sporchi per persona. Secondo un’analisi del Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni, il consumo di energia per lavare e asciugare è aumentato del 97,7 per cento tra il 2000 e il 2017. I seguenti consigli permettono di evitare che la lavatrice diventi troppo dispendiosa dal punto di vista energetico.

Prelavaggio: il prelavaggio non è necessario e consuma inutilmente energia e tempo. Le macchie dovrebbero tuttavia essere trattate al più presto e il capo sporco lavato il prima possibile.

Carico: riempite completamente la lavatrice senza tuttavia superare il carico massimo. Il sovraccarico riduce l’efficacia del lavaggio mentre un carico troppo ridotto ha effetti negativi sui tessuti.

Temperatura: la maggior parte dell’energia consumata dalle circa due milioni di lavatrici presenti nelle case svizzere è utilizzata per scaldare l’acqua. A seconda del tipo di lavatrice e della temperatura selezionata per il lavaggio, il riscaldamento dell’acqua può ammontare fino a due terzi del consumo energetico di un ciclo di lavaggio. Lavando a 30 gradi è possibile risparmiare fino al 70 per cento di elettricità rispetto a un ciclo di lavaggio a 90 gradi e circa il 20 per cento rispetto a un ciclo di lavaggio a 40 gradi. Grazie alle lavatrici moderne, per i vestiti poco o moderatamente sporchi in molti casi è sufficiente una temperatura di lavaggio di 30 gradi. Le temperature ridotte proteggono inoltre i tessuti.

Dosaggio del detersivo: contrariamente a quanto succede per i lavaggi a temperature più alte, a 30 gradi non è necessario utilizzare altrettanto detersivo. Tutte le lavatrici moderne e la maggior parte dei detersivi in vendita sono adatti per i lavaggi a freddo.

Asciugatura: dopo il lavaggio, i vestiti puliti dovrebbero subito essere tolti dalla lavatrice per essere asciugati. Nelle cantine sono spesso installati deumidificatori che permettono di ridurre i tempi di asciugatura. Questi apparecchi sono tuttavia efficaci solo se le porte e le finestre della stanza restano chiuse. Durante le belle giornate, è possibile stendere i panni ad asciugare al sole. In alternativa è possibile stenderli anche in un sottotetto ben arieggiato. È pratico anche utilizzare l’asciugatrice.
Negli ultimi anni, queste ultime hanno compiuto enormi passi avanti per quanto riguarda il consumo di energia grazie alla tecnologia della pompa di calore e anche il consumo di elettricità è stato dimezzato.

Energy Challenge è un’iniziativa nazionale intrapresa da aziende svizzere e sostenuta da SvizzeraEnergia. Lo scopo principale è rendere la popolazione più consapevole sul tema energia e coinvolgerla nel risparmio energetico in maniera ludica. 20 Minuti, in qualità di partner media, mette in risalto il tema dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabile grazie ad approfondimenti, interviste e consigli pratici sui temi mobilità, alimentazione, apparecchi elettrici, viaggi e risanamento energetico. Tutte le informazioni relative a Energy Challenge 2019 e al concorso con premi per un ammontare di 200 000 franchi sono disponibili sull’app ufficiale per Android e iOS.

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-17 07:05:24 | 91.208.130.87