Immobili
Veicoli
Manor
+1
ULTIME NOTIZIE Economia
CANTONE / ZURIGO
1 ora
Fallimenti, Ticino in controtendenza
Sensibile l'aumento delle aziende che devono abbassare la saracinesca.
ZUGO 
2 ore
Corruzione, Glencore dovrà pagare 1 miliardo di dollari a Usa e Brasile
La società si è dichiarata colpevole di attività di corruzione in Africa e in Sudamerica.
REGNO UNITO
4 ore
Un centesimo qua, un centesimo là: ecco come il pollo diventa caro come il manzo
I fast food hanno già rivisto il prezzo verso l'alto e nei supermercati è necessario spendere 50 centesimi in più
STATI UNITI
19 ore
Un algoritmo per far collaborare al meglio umani e robot
A svilupparlo sono stati ricercatori americani dell'Istituto di robotica della Carnagie Mellon
CINA
1 gior
Troppi lockdown: Airbnb si ferma
Sulla piattaforma non sarà possibile prenotare soggiorni nel paese per date successive al 29 luglio
SVIZZERA
1 gior
Axpo, 24 turbine eoliche passano di mano
Gli impianti sono stati sviluppati e messi in funzione tra il 2017 e il 2022
SVIZZERA/MONDO
1 gior
Huawei non molla la spinta sugli orologi (e sul fitness)
Samsung, dal canto suo, punta ad investire ancor più nei semiconduttori
SVIZZERA
1 gior
Più di un milione di resi nella pattumiera
Un nuovo rapporto di Public Eye si china sulla questione moda e e-commerce. Al centro: Zalando, Amazon, Asos e Shein
SVIZZERA
1 gior
Nei negozi un'inflazione limitata
L'aumento dei prezzi dovrebbe mantenersi in media sull'1,2 per cento quest'anno in Svizzera
IRLANDA
1 gior
Meno emissioni di Co2? EasyJet accelera
Il vettore ha lanciato un nuovo obbiettivo intermedio: ridurle del 35% entro il 2035
CANTONE
20.09.2021 - 09:530
Aggiornamento : 15:59

Manor: «I nostri vestiti saranno social»

Una moda diversa tra una regione linguistica e l'altra. Ecco quali sono i gusti dei ticinesi

LUGANO - Più giovane, più attuale, più Instagram. La catena di grandi magazzini svizzera si rinnova e riempie gli scaffali di marche new age. La ragione la racconta Delphine Perruche, Category Director moda donna presso Manor: armonizzare i livelli di clientela nei vari reparti e conquistare anche nel settore dell’abbigliamento le fan di trucco e parrucco. Già sabato le nuove collezioni sono state presentate con tre flashmob a Lugano: 14 ballerini sono apparsi dal nulla in Piazza Dante.

Per quale motivo avete deciso di portare dei cambiamenti?
Abbiamo notato che molti clienti visitano regolarmente determinati reparti, ad esempio quello di bellezza. Vogliamo raggiungere proprio quella clientela di donne giovani con una forte sensibilità all’attualità. Per questo motivo abbiamo deciso di riequilibrare l’assortimento: resterà la moda classica, ma un terzo dell’assortimento sarà più giovanile e seguirà anche le tendenze attuali su Instagram.

Qual è il vostro obiettivo?
Vogliamo proporre delle marche alla moda e femminili per una clientela che conosce bene le tendenze. Il nostro obiettivo è dare più uniformità ai reparti e allargare la nostra clientela. Fermo restando che il cuore della collezione deve sempre restare accessibile al maggior numero di persone. Vogliamo essere più alla moda, non più cari.

Quali sono le nuove marche?
Ci sono delle marche che di base abbiamo già in alcune località, come Levi’s, Tommy Hilfiger e Mango, ma che andremo a inserire in più negozi. Poi ci sono delle firme completamente nuove come Minimum, Doctor Denim, Alpha Industries e North face. In alcune regioni, come in Ticino, introdurremo Penny Black.

Come le avete scelte?
Sia per la loro influenza sui social sia perché le abbiamo ritrovate nei rail tour e nelle fiere delle capitali. Alcune marche sono già state inserite in singoli negozi e hanno ottenuto un grande successo.

In base a che cosa una determinata marca arriva in un determinato negozio?
Cerchiamo di adattare il portfolio alla clientela locale, perché non ha sempre la stessa età, lo stesso stile e lo stesso potere di acquisto. Quando mettiamo delle marche parigine in Ticino, funziona meno bene che una marca con un’influenza italiana e più glamour. Allo stesso modo la Svizzera romanda ha dei gusti francesi e quella interna legati alla moda tedesca.

Qual è il valore simbolico del cambiamento?
Manor è un negozio che vuole essere vicino a tutte le clienti svizzere. Il nostro concept è la prossimità, c’è chi viene a bere il caffè tutti i giorni o a comprare il pane. E vogliamo soddisfare i clienti in tutti i reparti. Per questo abbiamo deciso per i reparti moda di ridurre il numero di marchi propri e di rafforzarli individualmente. In questo modo, creiamo ulteriore spazio per nuovi marchi internazionali, con l'obiettivo di coprire ancora meglio le esigenze di tutti i nostri clienti.

Apporterete anche dei cambiamenti volti alla sostenibilità?
Stiamo introducendo nella gamma basic dei marchi eco-responsabili, come jeans, t-shirt e cachemire in cotone bio che necessitano di meno acqua nella produzione. Oltre alla produzione sostenibile e alla longevità del prodotto, è sempre più importante estendere il ciclo di vita dei prodotti. Ecco perché Manor ha già aperto due negozi second-hand a Ginevra e a Losanna. Sta emergendo una grande tendenza, che sicuramente diventerà ancora più importante in futuro. Inoltre, quando le marche che abbiamo in assortimento propongono delle collezioni sostenibili, cerchiamo di integrarle.

Manor
Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-25 12:56:07 | 91.208.130.87