Immobili
Veicoli

SVIZZERAGli svizzeri hanno visto lievitare il proprio patrimonio finanziario nel 2020

27.04.22 - 14:34
È quanto emerge dai dati diffusi oggi dalla Banca nazionale svizzera (BNS)
Deposit
Fonte ats
Gli svizzeri hanno visto lievitare il proprio patrimonio finanziario nel 2020
È quanto emerge dai dati diffusi oggi dalla Banca nazionale svizzera (BNS)

ZURIGO - In tempi di coronavirus la ricchezza complessiva degli svizzeri è sensibilmente aumentata: nel 2021 i patrimoni finanziari netti delle economie domestiche hanno raggiunto 2070 miliardi di franchi, il 9% in più (+171 miliardi) di un anno prima.

Stando ai dati diffusi oggi dalla Banca nazionale svizzera (BNS) gli attivi sono cresciuti di 202 miliardi (+7%) a 3037 miliardi. Da un lato le famiglie hanno beneficiato dell'ascesa delle quotazioni borsistiche, dall'altro hanno acquistato titoli e accresciuto i propri diritti a prestazioni nell'ambito della previdenza professionale. L'incremento registrato nel 2020 è pertanto proseguito anche nel 2021, in linea con il tasso di risparmio elevato registrato presso le economie domestiche durante la pandemia da coronavirus.

Sull'altro lato del bilancio, anche le passività sono cresciute, ma in misura minore: sono salite complessivamente di 31 miliardi (+3%) a 967 miliardi di franchi. La gran parte era costituita da prestiti ipotecati.

Al patrimonio finanziario va aggiunto poi quello immobiliare. Alla fine del 2021 il valore di mercato del comparto ha toccato un nuovo massimo di 2382 miliardi di franchi (+8%, pari a +176 miliardi). Alla crescita hanno contribuito in particolare i prezzi crescenti degli stabili.
 
 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA