Cerca e trova immobili

STATI UNITIUn avvertimento alle «banche cinesi più piccole», che aiutano Mosca

10.06.24 - 15:28
Lo auspicano funzionari statunitensi in vista del G7 ma il contenuto delle eventuali nuove misure è ancora sconosciuto.
deposit
Fonte ats ans
Un avvertimento alle «banche cinesi più piccole», che aiutano Mosca
Lo auspicano funzionari statunitensi in vista del G7 ma il contenuto delle eventuali nuove misure è ancora sconosciuto.

NEW YORK - Funzionari statunitensi si aspettano che dal G7 in Puglia arrivi «un nuovo duro avvertimento alle banche cinesi più piccole affinché smettano di aiutare la Russia a eludere le sanzioni occidentali». Lo riporta un'esclusiva della Reuters citando due fonti a conoscenza del dossier.

È atteso che «i leader, al vertice ospitato dalla premier italiana Giorgia Meloni, si concentreranno fortemente nei loro incontri privati sulla minaccia rappresentata dal fiorente commercio sino-russo» nell'ambito della guerra in Ucraina, «e su cosa fare al riguardo. Secondo un funzionario statunitense coinvolto nella pianificazione dell'evento e un'altra persona informata sulla questione, tali conversazioni potrebbero sfociare in dichiarazioni pubbliche sulla questione che coinvolge le banche cinesi».

Non si prevede, prosegue la Reuters, che gli Stati Uniti e i suoi partner del G7 adottino alcuna azione punitiva immediata contro le banche durante il vertice, come limitare il loro accesso al sistema di messaggistica SWIFT o interrompere l'accesso al dollaro. Si prevede invece che la loro attenzione sia rivolta alle istituzioni più piccole, non alle più grandi banche cinesi, ha precisato una delle fonti.

I negoziati sono ancora in corso sull'esatto formato e contenuto dell'avvertimento, hanno spiegato le stesse fonti, che hanno chiesto l'anonimato a proposito delle trattative in corso. La Casa Bianca non ha risposto a una richiesta di commento sull'indiscrezione mentre il Dipartimento del Tesoro Usa non ha rilasciato commenti immediati sulla questione.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE