Immobili
Veicoli

STATI UNITILa ciotola è "offline" e così cani e gatti restano senza cibo

27.02.20 - 06:00
Problemi tecnici per lo “smartfeeder” prodotto da Petnet. Le lamentele sui social
Depositphotos (archivio)
La ciotola è "offline" e così cani e gatti restano senza cibo
Problemi tecnici per lo “smartfeeder” prodotto da Petnet. Le lamentele sui social

LOS ANGELES - La domotica tocca ormai anche la vita degli animali domestici. E poter fare affidamento sulla tecnologia per prendersi cura dei propri amici a quattro zampe quando si è impegnati fuori casa, anche per diversi giorni, può essere un bel salvagente. Se la ciotola “digitale” però va in panne gli imprevisti possono essere spiacevoli, come segnalato nei giorni scorsi da alcuni utenti dei dispositivi di “smartfeeding” prodotti da Petnet.

Numerose lamentele hanno trovato sfogo su Twitter. «Il mio gatto è morto di fame per oltre una settimana». «I miei tre dispenser Gen2 continuano a bloccarsi e non rilasciano cibo». E ancora: «I miei ragazzi volevano solamente cenare», ha scritto un utente ringraziando sarcasticamente l’azienda americana per i guasti al server e per «non aver mai risposto alle mie oltre 30 e-mail».

Petnet - come riportato dalla BBC - ha risposto pubblicamente alle lamentele tramite alcuni “cinguetii” con tanto di istruzioni per evitare che il meccanismo della ciotola “smart” possa incepparsi. Il problema sembra essersi verificato unicamente sugli SmartFeeders di seconda generazione prodotti dall’azienda di Los Angeles.

Lo scorso 21 febbraio Petnet ha comunicato che il ripristino del sistema era in corso e che i dispositivi sarebbero tornati completamente online. 

NOTIZIE PIÙ LETTE