Immobili
Veicoli

STATI UNITIQuel Whopper ammuffito nel nuovo spot di Burger King

19.02.20 - 20:00
Che in diversi trovano un po' disgustoso. L'idea è quella di promuovere la sua svolta 100% senza conservanti
Burger King
Quel Whopper ammuffito nel nuovo spot di Burger King
Che in diversi trovano un po' disgustoso. L'idea è quella di promuovere la sua svolta 100% senza conservanti

NEW YORK - Una scelta decisamente coraggiosa e creativa (e per alcuni forse anche un po' controproducente) quella portata avanti da Burger King per pubblicizzare la rimozione di conservanti e additivi nei suoi panini a partire dalla fine del 2020 (negli States).

La clip, che sui social è diventata rapidamente virale, mostra un iconico Whopper mentre si decompone, ammuffendo, durante un periodo di 35 giorni. L'idea alla base del video è mostrare che, come ogni cosa naturale, anche i suoi prodotti da fast-food "vanno a male". 

Lo slogan, mentre l'hamburger si ricopre di lanugine bianca e verdognola, appare sullo sfondo nero: «La bellezza del non avere conservanti».

Se per molti la reazione iniziale è quella (comprensibile) del disgusto, l'azienda è ben convinta della sua mossa che punta a convincere i millenials e i giovanissimi particolarmente sensibili alla tematica, ai cibi genuini e bio.

«È probabile che il Whopper senza conservanti in diversi l'abbiano già mangiato, senza saperlo», commenta il presidente di Burger King America alla Cnn, «infatti si tratta di prodotti disponibili in almeno 400 ristoranti in tutti gli Stati Uniti».

 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA