Deposit
ULTIME NOTIZIE Economia
REGNO UNITO
1 ora
Nel Regno Unito potrebbe mancare l'alcol per Natale
Un "cocktail perfetto" sta rallentando la distribuzione di superalcolici e bollicine, rendono attenti gli specialisti
SVIZZERA
2 gior
L'agricoltura svizzera? Più resistente alla crisi e sostenibile
L’Ufficio federale dell’agricoltura dà conto dell'espansione del biologico e di un aumento degli acquisti consapevoli
SVIZZERA
2 gior
SIX pensa a trasferire alcune attività all'estero
Via anche la sede principale e la direzione? «È fuori questione»
SVIZZERA
2 gior
Per molte aziende svizzere il 2022 potrebbe essere l'anno del fallimento
Lo sostiene uno studio di A&M che parla di una «bancarotta ritardata da Covid» diffusa a livello nazionale. Ecco perché
ITALIA
3 gior
L'Italia dichiara guerra alle etichette Nutriscore, interviene anche l'Antitrust
Ben l'85% dei prodotti Made in Italy verrebbe bocciato dal sistema di etichettatura che molti paesi stanno già usando.
SVIZZERA
3 gior
La domanda di personale è in forte aumento
Mancano però ingegneri, tecnici, informatici e operatori della sanità, secondo Adecco Svizzera
Cina
3 gior
Le navi mercantili cinesi sono scomparse dai radar
Una nuova legge entrata in vigore il primo novembre potrebbe essere la causa della mancanza d'informazioni
STATI UNITI
4 gior
L'usato di Michael Jordan vale sempre come l'oro
Un paio di "Nike Jordan XIII" saranno battute all'asta da Christie's. Valore stimato? Tra 300mila e 500mila dollari.
SVIZZERA
4 gior
Che sprint per il settore della costruzione
Il fatturato del terzo trimestre è il più elevato degli ultimi tre decenni, ma la SSIC mette in guardia
GIAPPONE
4 gior
Giappone, budget miliardario per i semiconduttori
Le anticipazioni di Nikkei parlano di uno stanziamento pari a 4,87 miliardi di franchi per rilanciare i settori chiave
SONDAGGIO
SVIZZERA
4 gior
Ecco cosa ci aspetta per il Black Friday
A causa dei problemi di fornitura, i rivenditori hanno dovuto adattare le offerte
REGNO UNITO
04.02.2020 - 13:230
Aggiornamento : 13:59

Nel 2035 stop alla vendita di auto diesel e benzina nel Regno Unito

Lo ha dichiarato oggi Boris Johnson, presentando a Londra gli eventi della Cop26

LONDRA - Il Regno Unito anticiperà al 2035 il divieto di vendita di nuove auto diesel e benzina, inizialmente previsto per il 2040. Lo ha annunciato il premier britannico Boris Johnson, presentando a Londra gli eventi della Cop26 insieme al premier italiano Giuseppe Conte, e ricordando tra l'altro di essere stato «un sindaco visionario» per aver promosso le auto elettriche a Londra durante il suo mandato.

La misura sui veicoli fa parte dell'obiettivo del Regno Unito di emissioni zero entro il 2050: «Durante tutto quest'anno (in cui Londra presiede la Cop26), inviteremo gli altri Paesi a unirsi a noi», ha aggiunto Johnson.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Galium 1 anno fa su tio
Il progresso va giustamente in quel senso e penso che non si torni indietro. Ovviamente bisognerà partire dal settore pubblico e dalle aziende private, sussidiando invece le fasce più deboli nella fase del cambiamento. Mi sembrano peraltro penosi e ripetitivi i commenti di certi hater che non perdono occasione di insultare una ragazzina e quei governi che, di diversamente da altri, dispongono di strategie a lungo termine in difesa dell'ambiente
miba 1 anno fa su tio
Finalmente uno tra i pochi che parla poco ma concretamente fa qualcosa!
Canis Majoris 1 anno fa su tio
Ottimo!!!! Così sono già 6 i paesi europei che diranno addio alle stufe a 4 ruote!!!????????????????
Thor61 1 anno fa su tio
Ed ecco un bel modo di perdere consensi, contento lui!!!
Canis Majoris 1 anno fa su tio
@Thor61 Guarda che così li prende i consensi! La maggior parte della gente pretende un cambiamento! Solamente un piccolo 10/15% è contrario all’elettrificazione
Thor61 1 anno fa su tio
@Canis Majoris Hai ragione, lo vedo dai commenti di questo blog, tutti contro le auto a motore termico!!! Non è perchè TU giri con la macchina elettrica che indica che tutti siano pro elettrico! Grazie per la risata, i dati finali di cui parli, saranno solo gli OBBLIGHI a portare l'elettrificazione e tutte le conseguenze gravi che porterà con se, ma alla tetesca non frega nulla, lei DEVE recuperare il denaro speso, con le truffe e con l'elettrico!!!
Galium 1 anno fa su tio
@Canis Majoris Sono completamente d'accordo, ma purtroppo c'e troppa gente che vede la pagliuzza nell'occhio altrui e ignora la trave nel proprio, dimenticando gli enormi interessi di quei settori privati e pubblici che temono una svolta globale in senso ecologico. Purtroppo costoro considerano solo i maggiori costi nel breve periodo per le loro aziende, ignorando i vantaggi a lungo termine per la collettività.
fromrussiawith<3 1 anno fa su tio
certo caro Boris, se il prezzo delle EV scende a favore di un pubblico povero… se questa strategia penalizza i poveri, costretti ad utilizzare mezzi pubblici e perdere il privilegio dell'indipendenza e qualità di vita allora tale progetto non è più sostenibile. È drammatico come molti verdi/ambientalisti non capiscano il concetto di sviluppo sostenibile. La cosa che mi disgusta è la penalizzazione del popolo per strategie ambientali che dapprima dovrebbero gravare sul settore pubblico e aziende private; questi due dovrebbero essere i primi a sostituire il loro parco veicoli, poi il resto della società, con sussidi per chi non dispone dei mezzi necessari
jena 1 anno fa su tio
BP sarà contenta...
pontsort 1 anno fa su tio
I politici con le palle sono proprio quello che manca a noi
Bayron 1 anno fa su tio
Ma questo è diventato Gretino.
Nazgul 1 anno fa su tio
@Bayron Certo che hai proprio paura di 'sta ragazzina.
ugobos 1 anno fa su tio
@Bayron quello é un duro altro che.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-28 12:36:43 | 91.208.130.85