Immobili
Veicoli

ITALIADopo nove anni, in Italia tornano a crescere gli stipendi

30.12.19 - 12:39
L'Istat: «Il contributo maggiore viene dai dipendenti pubblici»
Deposit
Dopo nove anni, in Italia tornano a crescere gli stipendi
L'Istat: «Il contributo maggiore viene dai dipendenti pubblici»

ROMA - Nel 2018 gli stipendi sono tornanti a salire nella vicina Italia. Una crescita che mancava da quasi un decennio. Lo rileva l'istituto nazionale di statistica (Istat) nell'Annuario.

«Dopo una fase di decelerazione che perdurava da nove anni, le retribuzioni contrattuali orarie nel totale economia sono tornate ad aumentare (+1,5%). Tale variazione è stata determinata per più di due terzi dai miglioramenti economici intervenuti nell'anno. Il contributo maggiore è derivato dagli aumenti retributivi previsti per la quasi totalità dei dipendenti pubblici (+2,6%) dopo il blocco contrattuale che si protraeva dal 2010».

COMMENTI
 
Mag 2 anni fa su tio
Premessa: escludete il mondo politico italiano che è una vera e propria casta asservita all'UE, ben pagata proprio perché asservita e che con gli italiani non c'entra una beata fava. L'Italia del popolo italiano è un paese evidentemente forte, altrimenti sarebbe fallito da tempo; la vera forza degli italiani e che sanno "arrangiarsi", ma sono anche dei "piagnoni professionisti" e infatti non stanno cosi' male come fanno credere, specialmente al nord. Tra questi sedicenti piagnoni ci sono anche i frontalieri italiani in Svizzera, che non sono neanche tassati in Italia.
Tato50 2 anni fa su tio
Ecco, l'ultima parte del tuo scritto è contenuta, sotto, nella risposta al tuo Post ;-))
Tato50 2 anni fa su tio
Cresce anche il debito pubblico ;-(((
Mag 2 anni fa su tio
All'Italia degli italiano del debito pubblico non frega niente. Quello che sembra tu non abbia capito è che il debito pubblico può crescere all'infinito in quanto è solo uno strumento di controllo: tutti sanno perfettamente che questo non è rimborsabile e nessuno mai ne chiederà il rimborso, ripeto, è solo uno strumento di controllo, è una "catena" del padrone per tenere sotto controllo il cane.
Tato50 2 anni fa su tio
Grazie !! All'Italia ci sono tantissime cose che se ne fregano, come per esempio la firma dell'accordo con la Svizzera che giace nei cassetti da 5 anni. Per forza, riguarda un "bacino" di voti di quasi mezzo milione. Alegar !
bimbogimbo 2 anni fa su tio
Aumento fittizio... il settore pubblico, in un paese dove il pubblico incide purtroppo enormemente e spropositatamente sulle spalle dei cittadini, è aumentato del 2.6%. La media della povera Italia è del 1.5%. Significa che il settore privato è aumentato del 1.1%... niente rispetto all’aumento del carovita. Ciò significa solo cittadini ancora più poveri, e soprattutto quelli che producono. In altre parole... un paese in declino e destinato a fallire.
Norvegianviking 2 anni fa su tio
E' una vita che si dice che l'Italia fallirà. Poi però non fallisce. Alla faccia di chi gufa e spera sempre nelle disgrazie altrui.
centauro 2 anni fa su tio
Se non è fallita fino ad ora malgrado tutto.....non succederà mai!
centauro 2 anni fa su tio
Saranno almeno 30 anni che sento parlare di crisi e fallimento dell'Italia, finora calma piatta!
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA