Immobili
Veicoli
Keystone
STATI UNITI
17.07.2018 - 07:130
Aggiornamento : 30.08.2018 - 09:04

Netflix crolla in Borsa

La delusione per il numero di nuovi abbonati ha fatto perdere il 14.6% del valore delle azioni del colosso americano di streaming

NEW YORK - Netflix delude le attese. Il colosso della tv in streaming chiude il secondo trimestre con 5,14 milioni di nuovi abbonati, un milione in meno delle previsioni di Wall Street. E crolla in Borsa: dopo un rally durato settimane i titoli Netflix, che sono raddoppiati dall'inizio dell'anno, arrivano a perdere il 14,6% nelle contrattazioni after hours.

Il pieno di utili e ricavi della società non basta a rassicurare gli osservatori. I ricavi del secondo trimestre sono saliti a 3,9 miliardi di dollari dai 2,79 miliardi dello stesso periodo del 2017 grazie al recente aumento dei prezzi degli abbonamenti e alle fluttuazioni dei tassi di cambio. L'utile netto è balzato a 384,3 milioni di dollari, in aumento rispetto ai 65,6 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso.

A deludere sono però gli abbonati. Negli Stati Uniti sono aumentati di 670'000 unità e a livello internazionale di 4,47 milioni: un balzo da oltre cinque milioni, inferiore comunque ai 6,27 milioni attesi dagli analisti. Nella lettera agli investitori che accompagna i risultati Netflix ammette che il secondo trimestre è stato buono ma "non stellare" e si è chiuso con 130 milioni di abbonati.

La «delusione» per il numero di abbonamenti inferiore alle attese è legata alle previsioni interne della società, precisa Netflix, che talvolta sono troppo alte e in altri casi troppo basse.

Secondo gli analisti, è in parte l'aumento della concorrenza a limitare la crescita degli utenti di Netflix, che individua in YouTube uno dei suoi maggiori rivali. «HBO e Disney si stanno evolvendo concentrandosi» sui servizi di intrattenimento su internet, «Apple e Amazon stano investendo in contenuti nell'ambito di un più ampio ecosistema di abbonamenti» spiega Netflix. Il colosso prevede che la concorrenza aumenterà ancora con le nozze fra At&T e Time Warner e quelle fra Fox e Wlat Disney o Comcast. Ma - aggiunge - «c'è spazio» per più protagonisti.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-27 16:53:39 | 91.208.130.89