Immobili
Veicoli
STATI UNITI
10.04.2018 - 19:100
Aggiornamento : 30.08.2018 - 09:04

Facebook ricompenserà gli utenti che segnalano l'uso improprio dei dati

Gli sviluppatori delle app incriminati verranno nel contempo puniti

LOS ANGELES - Facebook ricompenserà gli utenti che segnalano l'uso improprio dei dati da parte degli sviluppatori di app, come è accaduto nello scandalo Cambridge Analytica.

Lancia il programma 'Data Abuse Bounty', ispirato al 'Bug Bounty', quello usato dal social network per scoprire i 'bug', cioè le falle di sicurezza informatica e che prevedono un premio in soldi a chi le scopre e segnala.

Il Data Abuse Bounty «premierà le persone che conoscono casi in cui un'app della piattaforma raccoglie i dati per venderli, usarli per truffe o per scopi politici - spiega Facebook in un post ufficiale -. Proprio come il 'Bug bounty', ricompenseremo gli utenti in base all'impatto di ogni segnalazione. Quelli per i 'bug' più pericolosi fino ad ora hanno fruttato sino a 40mila dollari».

Le segnalazioni verranno esaminate «il più rapidamente possibile» e se verrà confermato l'abuso di dati, l'app incriminata verrà chiusa, verranno «intraprese azioni legali contro la società che vende o acquista i dati», verrà «pagata la persona che ha fatto la segnalazione e avvisati tutti gli utenti interessati».


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-23 01:30:30 | 91.208.130.87