keystone-sda.ch / STF (Evan Vucci)
STATI UNITI
21.01.2021 - 19:390

L'eredità di Trump: il piano vaccinale che non esiste

Sfida in salita per l'amministrazione Biden, che intende distribuire 100 milioni di dosi nei primi 100 giorni di mandato

WASHINGTON D.C. - «Abbiamo sviluppato un vaccino» contro il coronavirus «in soli nove mesi». Sono parole di Donald Trump, pronunciate ieri mentre celebrava i successi della sua amministrazione prima di imbarcarsi sull'Air Force One alla volta di Palm Beach. Peccato che - come rivelato dalla CNN - quella stessa amministrazione non abbia elaborato anche una vera e propria strategia di distribuzione dei vaccini per il Paese.

In altre parole, l'amministrazione Biden - che ha indicato la lotta al Covid-19 come il suo obiettivo prioritario - si ritrova di fronte a un foglio bianco. «Non abbiamo nulla su cui lavorare. Dobbiamo costruire tutto da zero», ha detto la fonte, citata dal network americano. E questo nonostante negli Stati Uniti siano stati approvati due vaccini anti-Covid - quello di Moderna e quello di Pfizer/BioNTech - ormai da settimane.

L'assenza di un vero piano vaccinale su scala nazionale è stato uno degli shock più grandi con cui il team del nuovo presidente ha dovuto confrontarsi durante la travagliata transizione di potere. Una sfida in salita per un'amministrazione che ha annunciato di voler distribuire 100 milioni di dosi di vaccino agli americani nei primi 100 giorni del suo mandato.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-14 19:22:02 | 91.208.130.89