keystone-sda.ch / STF (PHILIPPE LOPEZ / POOL)
FRANCIA
28.05.2020 - 18:100

Dal 2 giugno una nuova normalità: «La libertà sarà di nuovo la regola»

Il Governo francese ha presentato oggi la prossima fase di riapertura del Paese

PARIGI - La Francia è pronta alla prossima fase delle riaperture. Escludendo il dipartimento della Val-d'Oirse, «tutti gli indicatori sono sul verde» ha detto oggi il premier francese Edouard Philippe, parlando di «buoni» risultati sul piano sanitario dopo i primi importanti allentamenti dello scorso 11 maggio.

A partire dal prossimo 2 giugno un'altra fetta di normalità sarà ripristinata in tutto l'Esagono. «La libertà sarà di nuovo la regola e i divieti saranno l'eccezione», ha detto il Primo ministro francese, spiegando che la riapertura delle scuole ancora chiuse subirà «un'accelerazione». E lo stesso accadrà per bar, ristoranti e parchi.

«Test garantiti» - Dal punto di vista sanitario, il ministro della Salute Olivier Véran ha invece sottolineato che l'attuale capacità di effettuare test sulla popolazione è assicurata e che l'80% dei risultati sono comunicati in meno di 36 ore. L'attenzione alta va in ogni caso mantenuta. Se l'indicatore di un dipartimento è verde «non significa che il virus non circola più», ha precisato Véran.

«L'app non vi localizzerà» - Il bilancio attuale resta tuttavia positivo. «Ci sono meno malati in circolazione e meno contatti ravvicinati di quanti ne avessimo previsti» ha proseguito. E in quest'ottica, il premier ha ribadito il suo sostegno all'utilizzo dell'app "StopCovid" (in arrivo il 2 giugno), rassicurando la cittadinanza in merito alla propria privacy. «Non vi geolocalizzerà mai, i suoi dati sono anonimizzati e lo Stato non vi avrà mai accesso».

Limiti, divieti e frontiere - Tra le misure in vigore resteranno l'obbligo di indossare la mascherina sui mezzi pubblici e il divieto di assembramenti di oltre 10 persone, mentre cadrà la limitazione agli spostamenti superiori ai 100 chilometri da casa. Per quanto concerne le frontiere, il governo francese si è detto favorevole a una riapertura dei confini europei dal 15 giugno senza quarantena. 

Le cifre dell'epidemia

La Francia è il settimo Paese al mondo per numero di contagi da nuovo coronavirus. Il numero di persone positive al SARS-CoV2 dall'inizio dell'emergenza è pari a 182'913 mentre i decessi legati al Covid-19 sono finora 28'596 (dati worldometers).

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 1 mese fa su tio
Meglio tardi che mai!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-07 16:02:31 | 91.208.130.86