keystone-sda.ch (FILIPPO ATTILI / CHIGI PALACE PR)
Giuseppe Conte, presidente del Consiglio dei ministri italiano.
UNIONE EUROPEA
27.03.2020 - 07:140

Crisi Covid-19, l'UE si prende due settimane per pensarci

Spaccatura confermata tra Nord e del Sud dell'Unione sul coronabond

BRUXELLES - Dopo un vertice di oltre sei ore e il veto posto dall'Italia sul testo di conclusioni, i 27 leader della Ue ieri sera hanno deciso di darsi altre due settimane per mettere a punto la nuova strategia anti-crisi economica. Il confronto riparte esattamente da dove era iniziato: da un'Europa divisa tra Nord e Sud, tra chi vuole condividere risorse e rischi e chi invece preferisce gestirsi le crisi da solo.

La palla ripassa ora all'Eurogruppo. I leader lo invitano a «presentarci proposte entro due settimane. Queste dovrebbero tenere in considerazione la natura senza precedenti dello shock» del coronavirus e "la nostra risposta deve essere rafforzata, come necessario, con azioni ulteriori in modo inclusivo alla luce degli sviluppi, per finalizzare una risposta esauriente", si legge nella dichiarazione finale.

Il testo è sufficientemente vago da accontentare tutti, e riprende anche l'ultimatum che il premier italiano Giuseppe Conte, a metà riunione, aveva dato ai colleghi: «10 giorni per battere un colpo». Perché se si pensa di usare gli strumenti del passato, con aiuti indirizzati ai singoli Stati, «non disturbatevi, ve lo potete tenere, perché l'Italia non ne ha bisogno».

Nessuno si è spostato dalle proprie posizioni. I paesi del Nord sono allineati. Merkel ha ribadito che la Germania preferisce «il Mes come strumento, che è stato fatto per le crisi». Anche il premier olandese Mark Rutte ha si è detto contrario al coronabond. «Molti altri Paesi lo sono, perché porterebbe l'Eurozona in un altro territorio, sarebbe come attraversare il Rubicone. L'Eurozona ha creato i suoi strumenti, come il Mes, che può essere usato in modo efficace, ma con le condizionalità previste dai trattati. Non posso prevedere alcuna circostanza in cui l'Olanda possa accettare gli eurobond».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-03-29 12:11:28 | 91.208.130.86