keystone-sda.ch / STF (John Locher)
Oggi è la giornata che segna l'avvio delle primarie democratiche negli Stati Uniti.
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
Tanzania
7 ore
Mangiano carne di tartaruga, muoiono in sette. Anche un bambino
Si pensa che la causa sia da ricondurre a un'alga di cui il rettile si ciba, ma che è velenosa per gli umani
BARBADOS
9 ore
La Regina "perde" un altro regno
L'isola di Barbados domani abbandonerà i legami coloniali e diventerà ufficialmente una repubblica parlamentare
UNIONE EUROPEA
10 ore
Niente più Miss o Mrs, ma Ms: le nuove linee guida per la comunicazione Ue
Le festività non potranno più avere una connotazione religiosa, come per il Natale
LIVE
MONDO
LIVE
«Per saperne di più su Omicron saranno necessarie 2-3 settimane»
L'Oms parla di «potenziale elevato di diffusione» della nuova variante, diversi Paesi annunciano nuove misure
THAILANDIA
11 ore
Con i turisti torna anche il festival delle scimmie
I primati hanno divorato quasi due tonnellate di frutta e verdura
ISRAELE / ITALIA
13 ore
Respinto il ricorso del nonno: il piccolo Eitan rientra in Italia
La conferma della Corte Suprema israeliana: il piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone sarà presto in Italia
SUDAFRICA
14 ore
«Omicron? Sintomi più lievi, ma anziani e casi a rischio stiano attenti»
Le parole della dottoressa sudafricana che ha scoperto la nuova variante: «Preoccupati? No. Sul chi vive? Sì»
REGNO UNITO
14 ore
Bufera di neve: 60 persone bloccate per due giorni in un pub
Una bufera legata alla tempesta Arwen ha isolato completamente il Tan Hill Inn, impedendo ai presenti di tornare a casa
ITALIA
14 ore
Soccorritore 47enne perde la vita per salvare un escursionista
La tragedia ha avuto luogo ieri sera sull'Etna, durante una bufera
CINA
15 ore
Hong Kong, Disney+ 'oscura' l'episodio dei Simpsons a Tienanmen
Non è chiaro se l'azienda abbia rimosso l'episodio su ordine delle autorità
STATI UNITI
17 ore
Vince per la terza volta alla lotteria
La donna del Maryland si è portata a casa un altro premio da 50'000 dollari
STATI UNITI
03.02.2020 - 06:000
Aggiornamento : 07:57

È il giorno dei caucus in Iowa

Prende il via, dopo una lunga campagna elettorale, la spossante corsa verso la candidatura alla Casa Bianca. Sanders in testa con il 22,2%

di Fabio Caironi
Giornalista
di Redazione
Ats Ans

DES MOINES - Oggi, 3 febbraio, è il giorno dei caucus, ovvero i comitati elettorali in Iowa.

Parte ufficialmente la competizione per diventare il prossimo candidato democratico alla presidenza degli Stati Uniti. L'appuntamento segna tradizionalmente il via alle primarie e arriva quando la campagna elettorale infuria da più di un anno. 

Gli occhi del mondo sull'Iowa - Quella di lunedì è una giornata campale per lo Stato del Midwest: gli occhi dell'intera nazione (e di buona parte dei media del mondo) sono puntati sulle oltre 1600 località dove gli aventi diritto al voto si raduneranno per esprimere la propria preferenza riguardo ai candidati in corsa tra i Dem. Che hanno girato tra le varie contee in cerca dei guadagnare qualche consenso dell'ultimo minuto.

Perché è importante - La vittoria in Iowa fornisce un numero contenuto di delegati alla Convention di luglio che assegnerà la nomination ai candidati alla Casa Bianca. Ma chi vince la prima sfida si porta in posizione di vantaggio rispetto agli altri concorrenti e spesso instaura un trend che è difficile da ribaltare. Vedi quanto è successo a Barack Obama nel 2008.

Come funziona - Per la prima volta in quasi 50 anni sono state introdotte nuove regole per evitare le contestazioni del 2016, quando il senatore Bernie Sanders perse di un soffio contro Hillary Clinton e sollevò problemi di correttezza nella gestione del voto. I caucus, termine che deriva probabilmente da una parola del nativi americani significante consiglio, sono riunioni di elettori che discutono e scelgono il loro candidato in luoghi pubblici come scuole, biblioteche, chiese, uffici, palestre. Un esercizio diretto, elementare di democrazia, in uso qui sin dall'Ottocento.

Trattandosi di caucus "chiusi", può votare solo chi è iscritto al partito democratico. Come si vota? Gli elettori si mettono in fila e poi si radunano nell'area designata per il loro candidato preferito, rappresentato da un "captain". In tal modo formano un "gruppo di preferenza". Ci può essere anche un'area per gli indecisi. Questo il "primo allineamento". Poi, per circa 30 minuti, i partecipanti cercano di convincersi reciprocamente a sostenere il proprio candidato per fargli raggiungere la soglia stabilita con determinate formule matematiche, in genere il 15%. Una battaglia condotta anche negoziando delegati da eleggere e persino con l'esca di biscotti e cioccolato. Segue la conta dei conti, dopo il coreografico movimento degli elettori da un gruppo all'altro.

I 'caucusgoers' rimasti in gruppi "non-viable" possono unirsi a quelli di altri candidati: è questo il secondo allineamento. Alla fine, dopo un processo che può durare ore, il presidente e i capitani di ciascun caucus calcolano i delegati per ciascun gruppo e li comunicano al partito. Con la riforma dei caucus, quest'anno per la prima volta il partito renderà noto sia il voto iniziale sia quello finale, mentre gli elettori firmeranno la 'Presidential Preference Card' dopo il loro allineamento: un documento che sarà conservato, anche in caso di contestazioni.

Anche fuori dall'Iowa - In tutto ci saranno 1678 caucus ma da quest'anno il partito democratico locale ha aggiunto 92 "caucus satelliti" per aumentare partecipazione ed accessibilità al voto: 65 sono nello Stato, 25 fuori (in 13 Stati e nella capitale Usa) e 3 all'estero, compresa la Francia (Parigi), la Scozia (Glasgow) e la Georgia (Tblisi).

Quando si saprà il risultato - Solitamente ci vogliono almeno un paio d'ore per avere i dati. Il che vuol dire che in Svizzera si conoscerà il vincitore democratico in Iowa nelle prime ore di martedì.

Sondaggio, Sanders in testa con il 22,2% - La media aggiornata dei sondaggi di Nate Silver per i caucus di stanotte indica il senatore Bernie Sanders in prima posizione col 22,2% (22,4% una settimana fa), seguito dall'ex vicepresidente Joe Biden col 21% (22,2% una settimana fa). Sul podio anche l'ex sindaco di South Bend Pete Buttigieg 15,4% (17,1% la scorsa settimana). La senatrice Elizabeth Warren è quarta col 14,7% (14,1%), mentre la sua collega Amy Klobuchar la segue col 10,1% (8,7%).

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-30 04:39:24 | 91.208.130.89