Keystone
ITALIA
08.10.2019 - 18:050
Aggiornamento : 20:35

Il taglio dei parlamentari è legge: 553 sì, 14 no

Il disegno riduce i deputati a 400 dai 630 attuali e i senatori a 200 dagli attuali 315

ROMA - L'Aula della Camera italiana ha espresso un netto sì al taglio dei parlamentari. Il disegno di legge costituzionale che riduce i deputati a 400 dai 630 attuali e i senatori a 200 dagli attuali 315, è stato definitivamente approvato a Montecitorio con 553 voti a favore, 14 contrari e due astenuti. Trattandosi di un disegno di legge costituzionale, era richiesta la maggioranza assoluta dei componenti dell'Assemblea, pari a 316 voti.

Paese Ue con meno parlamentari - Con la riforma che taglia il numero dei parlamentari l'Italia diverrà il Paese dell'Ue con il minor numero di deputati in rapporto alla popolazione: con 0,7 "onorevoli" ogni 100'000 abitanti, supererà la Spagna che deteneva il primato con 0,8. Se un confronto tra Camere "basse" è possibile, dato che in tutti gli Stati esse hanno identiche funzioni, per i "Senati" risulta impossibile perché la maggior parte dei Paesi dell'Ue (15 su 28) non lo hanno, e nei restanti dodici hanno funzioni molto diverse e inferiori rispetto al Senato italiano che "duplica" le funzioni della Camera, essendo l'Italia un Paese con il bicameralismo perfetto. Inoltre solo in tre (Polonia, Repubblica Ceca e Romania) il Senato è eletto direttamente dai cittadini e non è espressione dei livelli territoriali (Land, Regioni, province, ecc).

Per quanto riguarda dunque la Camera politica un primo paragone si può fare con gli altri Stati dell'Ue di grandi dimensioni demografiche. La Germania, con i suoi 82 milioni di abitanti è il Paese con la Camera più grande, anche se è a numero variabile a causa del sistema elettorale: gli attuali eletti al Budestag sono 709: ciascuno di essi rappresenta 116'855 abitanti. Identica rappresentanza ha la Francia: 116'503 abitanti per ogni membro dell'Assemblea Nazionale, che ha in tutto 577 membri per 67 milioni di abitanti. L'altro grande Paese (ancora per poche settimane) nell'Ue è la Gran Bretagna: 650 deputati per i 66 milioni di sudditi di Sua Maestà, con un rapporto assai simile a quello attualmente in vigore in Italia. Il quinto grande Paese, la Spagna, se perderà il primato della bassa rappresentanza, manterrà quello dei minor numero di deputati (sempre tra i grandi Stati): solo 350 a rappresentare 46 milioni di cittadini. Ne ha di più anche la Polonia (460) pur avendo solo 38 milioni di abitanti.

Ovviamente i Paesi piccoli, se hanno un numero assoluto di deputati più basso, hanno un rapporto tra eletti ed elettori migliore. Cipro ha attualmente solo 56 "onorevoli", ma avendo appena 864'000 abitanti ha ben 6,5 eletti ogni 100'000 cittadini. In doppia cifra vanno Lussemburgo e Malta: il Granducato ha 60 deputati, cioè dieci ogni 100'000 abitanti, e Malta ne ha 68 per i suoi appena 475'000 residenti: addirittura 14,3 eletti ogni 100'000 elettori. C'è poi il più piccolo dei tre Stati Baltici, l'Estonia: 101 deputati che rappresentano 1,3 milioni di abitanti: ben 7,7 eletti ogni 100'000 estone.

Commenti
 
Giuseppe Di Pierri 1 sett fa su fb
Grandiosi. Una politica di lotta agli sprechi. Noi in Svizzera dovremmo lottare per la trasparenza e contro l'influenza VERGOGNOSA delle lobby in ogni angolo dei palazzi del governo. Giù il cappello per un momento ❤
Roberto Bianchi 1 sett fa su fb
Magari qualcuno di più sano e con dignità,... Meno parlamentari meno Democrazia
Roberto Bianchi 1 sett fa su fb
Ma dove? Haaa in ITALY
Andrea Weber 1 sett fa su fb
Quando lo facciamo anche qui in Svizzera? 😊👍
Nunzia Conte Iorio 1 sett fa su fb
E mo.se ne.andranno ?
Bayron 1 sett fa su tio
Buffonata 5 StAlle!!
Dioneus 1 sett fa su tio
@Bayron I tuoi commenti mi scatenano sempre ilarità :)
Bayron 1 sett fa su tio
@Dioneus Contento per te. Invitami per una pizza così sarai sempre di buon umore!
Franco Massaccesi 1 sett fa su fb
Giusto! Dalle ultime file non si vedeva niente!
Giorgio Cerri 1 sett fa su fb
Non è con questi tagli che si migliorano le finanze dello Stato. Ci vuole ben altro.
Marco Alberto 1 sett fa su fb
Bella notizia ma ne avranno gia inventata un altra per risistemarli .......pagliacci prima o poi la pacchia vi finisce......e vi farei ritornare indietro tutti i soldi rubati degli ultimi 50 anni .......
Roberto Oliboni 1 sett fa su fb
Buffonata all’italiana!!
Stefano Suter 1 sett fa su fb
E con i soldi risparmiti possono pagare di più quelli rimasti, ci sta!
Bruno Storua 1 sett fa su fb
finalmente, il merito va al M5S, senò col ca... che si realizzava.
Claudio Baglioni 1 sett fa su fb
La legge del taglio dei parlamentari prevede una clausola...Cioè il SI allo IUS SOLI!!!
Riccardo Pullarà 1 sett fa su fb
Saranno ricollocati altrove vedrete... figurati se votano favorevoli al loro licenziamento!
Simon Frey 1 sett fa su fb
Tanya Calcagno 1 sett fa su fb
Era ora!!! 🎉🙌🏼
Alessandro Milani 1 sett fa su fb
Ma quelli tagliati nn percepiscono piu i vitalizi..vero?!
Carmelo Maimonte 1 sett fa su fb
Alessandro Milani si parla dei prossimi, alle nuove elezioni
Sara Delmenico 1 sett fa su fb
Finalmente!!!!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-21 15:29:23 | 91.208.130.86