Keystone (archivio)
La Casa Bianca ha reagito con cautela: «Non abbiamo alcuna indicazione che le infrastrutture della nostra campagna siano state prese di mira».
STATI UNITI
04.10.2019 - 22:120

Trump nel mirino degli hacker iraniani

L'agenzia Reuters ha riferito di un tentativo fallito di violare la campagna di rielezione del presidente americano

WASHINGTON - Gli hacker iraniani che hanno lanciato un'offensiva contro le elezioni presidenziali iraniane avrebbero preso di mira la campagna per la rielezione di Donald Trump. Lo riportano alcuni media americani dopo che Microsoft ha rivelato l'attacco alla campagna di almeno un candidato.

La prima a lanciare la notizia ripresa dai media americani è stata l'agenzia Reuters, secondo le cui fonti il tentativo di violare la campagna 2020 per la rielezione del presidente americano sarebbe fallito.

La prima reazione della Casa Bianca è cauta: «Non abbiamo alcuna indicazione che le infrastrutture della nostra campagna siano state prese di mira», afferma il portavoce della campagna di Trump, Tim Murthaugh.

L'Iran è stato spesso accusato di lanciare cyber attacchi nei confronti degli Stati Uniti, ma sarebbe la prima volta che l'obiettivo è il presidente e il suo più stretto entourage.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-21 15:19:58 | 91.208.130.87