Immobili
Veicoli

FRANCIAMacron durissimo contro Bolsonaro

26.08.19 - 18:00
«Spero che i brasiliani abbiano al più presto un presidente all'altezza» ha dichiarato il leader francese, offeso per gli attacchi contro di lui e la moglie Brigitte
keystone-sda.ch/STF (FRANCOIS MORI / POOL)
Macron durissimo contro Bolsonaro
«Spero che i brasiliani abbiano al più presto un presidente all'altezza» ha dichiarato il leader francese, offeso per gli attacchi contro di lui e la moglie Brigitte

BIARRITZ - Il presidente francese Emmanuel Macron ha usato parole durissime contro il suo omologo brasiliano Jair Bolsonaro, colpevole di aver preso di mira sua moglie Brigitte.

«È triste per lui e per i brasiliani, le donne brasiliane si vergognano senza dubbio di leggere queste frasi del loro presidente, sono stati degli attacchi straordinariamente irrispettosi». Macron, nel corso di una conferenza stampa al G7 di Biarritz, ha elencato tre punti di attrito con Bolsonaro. Il primo riguarda l'accordo di Parigi sul clima: Bolsonaro aveva dichiarato che avrebbe rispettato i parametri fissati, salvo poi agire in maniera diversa; il secondo sul pretesto - un appuntamento dal parrucchiere - che ha addotto per non incontrare il ministro degli Esteri Jean-Yves Le Drian; il terzo riguarda gli attacchi personali degli scorsi giorni.

In conclusione Macron ha dichiarato: «Dato che ho molta amicizia e rispetto per il popolo brasiliano, spero che abbiano molto rapidamente un presidente che si comporti all'altezza» del suo ruolo.

Bolsonaro non ci sta - Nel frattempo Bolsonaro è tornato ad attaccare Macron, segnalando che il suo Paese «non può accettare» che si lancino «attacchi gratuiti e fuori luogo» contro il modo in cui gestisce l'Amazzonia, né che «travesta le sue intenzioni dietro all'idea di una 'alleanza' dei Paesi del G7 per 'salvare' l'Amazzonia, come se fossimo una colonia o una terra di nessuno».

Bolsonaro ha lanciato il suo nuovo affondo contro Macron su Twitter, dopo aver detto di aver parlato con il presidente colombiano, Ivan Duque, con il quale «abbiamo discusso della necessità di stabilire un piano comune, fra la maggior parte dei paesi che fanno parte dell'Amazzonia» che permetta di gestire la foresta pluviale «con garanzie per la nostra sovranità e le nostre ricchezze naturali».

«Altri capi di Stato si sono solidarizzati con il Brasile», ha aggiunto il presidente brasiliano, sottolineando che «in fin dei conti il rispetto della sovranità di qualsiasi paese è il minimo che ci si può aspettare in un mondo civile».

Durante lo scorso week end, Bolsonaro ha detto di aver parlato con i capi di Stato e di governo di Ecuador, Cile, Argentina e Spagna, «che hanno espresso la loro solidarietà con il Brasile» a causa della «campagna di notizie false che stiamo affrontando», sottolineando che «si sono messi a disposizione per aiutarci nella lotta contro gli incendi in Amazzonia».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO