Keystone
L'aula del Parlamento europeo a Strasburgo
UNIONE EUROPEA
02.07.2019 - 09:340

Per la quarta volta il summit Ue cerca di sciogliere il nodo nomine

Dopo il fallimento di ieri, il presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk ha dato appuntamento ai suoi colleghi per le 10

BRUXELLES - Oggi, per la quarta volta da quando, il 26 maggio, si sono svolte le elezioni europee, i leader dei 28 si ritrovano a Bruxelles per cercare di trovare un accordo e sciogliere il nodo nomine per i vertici dell'Ue.

Dopo il fallimento di ieri, il presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk ha dato appuntamento ai suoi colleghi per le 10 con l'obiettivo di superare l'impasse prima che il Parlamento Ue domani dia il via alle votazioni per scegliere il successore di Antonio Tajani. Tusk appare deciso, se necessario, ad andare alla conta dei voti per strappare una decisione ai leader.

È soprattutto l'individuazione del candidato o della candidata per la guida della Commissione a spaccare i 28 nell'ambito di un pacchetto che potrebbe anche saltare in quanto tale, ma che per ora comprende anche il nuovo presidente del Consiglio Europeo e l'Alto rappresentante Ue. Mentre pare accantonata, almeno ufficialmente e per il momento, la discussione sul successore di Mario Draghi alla Bce.

Un tema, quello della guida della Bce, che molti leader vorrebbero tenere separato dalle scelte prettamente politiche che caratterizzano le altre nomine. Ma che inevitabilmente è destinato a fare parte, volenti o nolenti, di un insieme in cui pesano gli equilibri politici, geografici e di genere.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
RV50 1 anno fa su tio
Certo che in quella bolgia di europarlamentari falliti non é semplice scegliere il successore .... povera UE fallimentare in tutto chiudete il tutto e ritornatevene a casa a lavorare non a fare i parassiti sulle spalle dei cittadini , anche se una buona parte vi ha votato, quanto costate alla comunità?
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-20 05:22:33 | 91.208.130.89