Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
STATI UNITI
7 min
Strage di Indianapolis, il killer ha usato un fucile che gli era stato sequestrato
Il 19enne, noto e con un passato problematico, ha compiuto la mattanza nel suo ex-posto di lavoro
GERMANIA
43 min
150 euro per l'immunità: il mercato nero dei certificati vaccinali
«Ho richieste da ogni angolo del paese», annuncia in anonimo uno dei venditori
STATI UNITI
10 ore
Accordo raggiunto: 7200 dollari a ogni partecipante del Fyre Festival
La class action dei possessori dei ticket del «peggior festival di tutti i tempi» si chiude con due milioni di dollari
STATI UNITI
11 ore
Strage di Indianapolis: identificato il presunto autore
Secondo quanto riferito dai media americani si tratterebbe di un diciannovenne
UNIONE EUROPEA
12 ore
Merkel: «La terza ondata è molto seria»
In Germania la campagna di vaccinazione procede. E nel frattempo l'Europa potrebbe rinunciare ad AstraZeneca
STATI UNITI
12 ore
Biden fa marcia indietro sui rifugiati
Il tetto resta a quindicimila, contro i 62'000 annunciati in precedenza
FRANCIA
12 ore
La piccola Mia «potrebbe essere stata portata all'estero»
Lo ipotizzano gli inquirenti. Fermati quattro uomini, già attenzionati dalla Procura antiterrorismo
FOTO
ITALIA
13 ore
Al via i primi Frecciarossa “Covid free”
Si sale soltanto con la prova di un test negativo. I primi treni sono partiti oggi da Milano e Roma
ITALIA
15 ore
«Un Pass Covid per spostarsi tra Regioni»
Dal 26 aprile tornano le zone gialle: si riaprirà «con prudenza» e all'insegna delle attività all'aperto
CILE
16 ore
Un anticorpo degli alpaca efficace contro il nuovo coronavirus (e le sue varianti)
Ma al momento la ricerca va a rilento a causa della mancanza di risorse economiche
STATI UNITI
01.01.2019 - 08:400
Aggiornamento : 22:07

«Quattro mesi per ritirarsi dalla Siria»

Il presidente Donald Trump ha concesso più tempo al Pentagono per preparare l'uscita dei 2000 soldati americani dallo scacchiere siriano

WASHINGTON - «Voglio un ritiro dalla Siria in 30 giorni», aveva annunciato improvvisamente due settimane fa Donald Trump, spiazzando gli alleati, allarmando il Congresso in modo bipartisan e inducendo il capo del Pentagono Jim Mattis a dimettersi. Ora, secondo il New York Times, il presidente Usa ha concesso circa quattro mesi per il ritorno dei 2000 soldati americani, facendo così dietrofront dopo una valanga di critiche politiche e di moniti dei vertici militari sui rischi di un'uscita rapida dallo scacchiere siriano. Un ripensamento che non sconfessa la sua decisione di fondo ma che conferma l'impulsività delle decisioni del tycoon.

Naturalmente lui nega di aver premuto sull'acceleratore: «Non ho mai detto che dobbiamo scappare via», ha affermato candidamente in una compiacente intervista su Fox News, diventata quasi un "house organ" della Casa Bianca. E su Twitter ha evocato un rallentamento del ritiro assicurando che i soldati Usa continueranno a combattere quel che resta del Califfato.

«Stiamo lentamente facendo tornare a casa le truppe dalle loro famiglie, e nello stesso tempo combattendo i resti dell'Isis», ha cinguettato. Il tycoon non ha rinunciato ad attaccare i "fake news media" e «qualche generale fallito» che lo hanno criticato per la sua decisione, rivendicando di aver fatto quello che aveva detto in campagna elettorale, quando si era dichiarato contro «le guerre senza fine». «Se chiunque, tranne Donald Trump, avesse fatto ciò che ho fatto io in Siria, che era un caos popolato dall'Isis quando sono diventato presidente, sarebbe diventato un eroe nazionale», si è lamentato. «Sono l'unica persona in America che può dire "sto riportando a casa le nostre grandi truppe con successo" e avere cattiva stampa», ha aggiunto.

Trump aveva annunciato il ritiro dei militari Usa dalla Siria il 19 dicembre scorso, contro il parere dei suoi generali e dei suoi consiglieri civili. Ma poi, in una visita a sorpresa a Natale alle truppe americane in Iraq, ha detto privatamente al comandante delle forze statunitensi in Iraq e Siria, il generale Paul J. LaCamera, che il Pentagono aveva diversi mesi per completare un ritiro sicuro e ordinato, secondo le fonti del Nyt. Gli stessi pianificatori militari hanno fatto sapere di aver bisogno di 120 giorni per programmare un ritiro che consenta di decidere quali equipaggiamenti spostare altrove, quali lasciare agli alleati o disattivare per impedire che finiscano nelle mani del governo siriano o dei suoi alleati russi e iraniani.

Una delle preoccupazioni maggiori comunque è quella di abbandonare i curdi, alleati degli americani, al rischio di un'offensiva turca e di lasciare campo libero a Mosca e a Teheran nella regione. Non a caso oggi il segretario di Stato Mike Pompeo ha dovuto rassicurare il premier israeliano Benyamin Netanyahu a margine dell'insediamento del presidente brasiliano Bolsonaro che il ritiro delle truppe americane dalla Siria «non cambia assolutamente niente» e che gli Usa continueranno a cooperare con Israele sulla Siria e sull'Iran.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
marco17 2 anni fa su tio
e se questo citrullo psicopatico potesse metterci anche meno per sparire dalla faccia della terra, sarebbe un vero sollievo per l'umanità.
Um999 2 anni fa su tio
@marco17 Ti dimentichi il reale, con i suoi modi (forse anche rozzi) ha appiattito più divergenze lui nel mondo che anni di politici navigati. È un dato di fatto
sedelin 2 anni fa su tio
@marco17 mi associo al tuo augurio
sedelin 2 anni fa su tio
@Um999 dalle cronache sembra in guerra con tutti! é un dato reale.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-17 08:46:53 | 91.208.130.85