Keystone
MESSICO
02.12.2018 - 08:270
Aggiornamento : 08:46

Cerimonia di purificazione per il presidente Obrador

Tre gli impegni solenne di cui ha promesso di farsi carico: «non mentire, non tradire e non tradire il popolo del Messico»

CITTÀ DEL MESSICO - Dopo aver ricevuto ufficialmente l'investitura presidenziale nel Parlamento del Messico, Andrés Manuel López Obrador si è recato nel pomeriggio di ieri nella storica piazza del Zocalo a Città del Messico dove, davanti ad almeno 120'000 persone, ha partecipato ad una nuova investitura presidenziale da parte di leader delle popolazioni indigene originarie messicane.

Questa è avvenuta attraverso una solenne cerimonia di purificazione e la consegna di un bastone di comando di cedro benedetto. Rivolgendosi alla popolazione 'Amlo', come lo chiamano i messicani in base alle iniziali del suo nome, ha parlato degli impegni che vuole prendere per «trasformare in realtà la quarta trasformazione del nostro Paese».

«Io mi sono sottoposto ad una purificazione - ha commentato - ma ora viene il momento più importante: vogliamo la purificazione della vita pubblica del Messico». Di fronte a voi, ha proseguito, «voglio assumere una serie di solenni impegni che m i riguardano personalmente e che si sintetizzano in tre punti: non mentire, non tradire e non tradire il popolo del Messico».

Successivamente López Obrador ha elencato una lunga lista di progetti con intervento dello Stato per rafforzare il settore pubblico nella sanità, l'istruzione e le pensioni, al trasformare la società che «saranno a beneficio di tutti, ma in particolare dei popoli originari e dei poveri di questo Paese».

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-21 12:57:09 | 91.208.130.87