UCRAINA / RUSSIA
30.11.2018 - 09:210
Aggiornamento : 11:25

Kiev vieta l'ingresso nel Paese agli uomini russi. Si rischia la guerra civile

Le restrizioni sono state decise dal presidente Poroshenko per impedire ai russi di formare distaccamenti di «eserciti privati»

KIEV - L'Ucraina ha vietato a tutti gli uomini russi tra i 16 e i 60 anni l'ingresso nel Paese. Lo ha reso noto su Twitter il presidente ucraino Petro Poroshenko.

Le restrizioni, sottolinea, sono state decise per impedire ai russi di formare distaccamenti di «eserciti privati» che rispondano alle forze armate russe.

«La Russia al momento non intende imporre misure speculari a quella adottata da Kiev»: lo ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova accusando il governo di Kiev di attuare una politica che penalizza la gente comune.

«L'Ucraina potrebbe sprofondare nella guerra civile», ha continuato Zakharova esprimendo preoccupazione per l'introduzione della legge marziale.

«Alle forze dell'ordine ucraine sono stati concessi poteri straordinari, incluso l'uso della forza senza l'autorizzazione dei tribunali o dei pubblici ministeri, e questo pone seri rischi», ha detto Zakharova, citata dalla Tass.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-07 18:37:41 | 91.208.130.87