Keystone
ITALIA
08.11.2018 - 10:500
Aggiornamento : 11:17

Salvini: «Accordo sulla prescrizione»

Anticorruzione: sì della Commissione all'allargamento

ROMA - «Accordo trovato sulla riforma della prescrizione, ma solo con tempi certi», ha indicato stamani il ministro dell'interno e vicepremier italiano Matteo Salvini (Lega). La prescrizione, oggetto di nuove tensioni nella coalizione di governo tra Lega e MoVimento 5 Stelle (M5S), è stata introdotta con un emendamento dei pentastellati nel disegno di legge (ddl) anticorruzione ora all'esame della Camera dei deputati.

«L'accordo è stato trovato in mezz'ora. Voglio tempi brevi per i processi. In galera i colpevoli, libertà per gli innocenti. La norma sulla prescrizione sarà nel ddl, ma entra in vigore da gennaio del 2020 quando sarà approvata la riforma del processo penale. La legge delega, che scadrà a dicembre del 2019, sarà all'esame del Senato la prossima settimana», ha aggiunto Salvini al termine di un vertice dedicato proprio alla prescrizione.

Anticorruzione: sì della Commissione all'allargamento - Le Commissioni affari costituzionali e giustizia della Camera dei deputati italiana hanno approvato l'allargamento alla prescrizione del perimetro del disegno di legge (ddl) anticorruzione. Favorevoli MoVimento 5 Stelle (M5S) e Lega, mentre gli altri gruppi non hanno votato per protesta.

Ora l'ufficio di presidenza definirà il calendario dei lavori delle Commissioni.

Le opposizioni contestano però che sia valido il voto delle due commissioni. "Non è stata indetta la votazione - ha detto Gennaro Migliore (Partito democratico) - né chiarito l'oggetto della deliberazione". Analoghe le critiche di Forza Italia e Fratelli d'Italia.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-19 04:45:36 | 91.208.130.85