ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
ITALIA
6 ore
Elicottero precipita nel Tevere
Il relitto è stato localizzato dai vigili del fuoco. Ancora nessuna traccia invece dell'equipaggio
ITALIA
8 ore
Covid: «Sarà emergenza fino al 31 dicembre»
Il premier italiano Giuseppe Conte ha annunciato la proroga, che potrebbe essere ufficiale già la prossima settimana
STATI UNITI
8 ore
«Sono accuse prive di senso»
I legali dell'ex compagna di Jeffrey Epstein chiedono di concedere il rilascio dietro cauzione
Attualità
9 ore
Trump in Florida, nel cuore della pandemia
Un viaggio criticato da Joe Binden, secondo cui si tratterebbe di uno spreco di risorse «solo per farsi una foto»
FRANCIA
9 ore
È morto il conducente picchiato "per la mascherina"
L'uomo era stato aggredito domenica a Bayonne per aver chiesto ad alcuni passeggeri di indossarne una
STATI UNITI
10 ore
Coronavirus: negli Stati Uniti torna a salire il numero delle vittime
La tendenza si accompagna a una sequela di record giornalieri di nuove infezioni.
TURCHIA
11 ore
Erdoğan firma il decreto: Santa Sofia è di nuovo una moschea
La decisione arriva a poche ore dalla pronuncia del tribunale amministrativo. Cittadini in festa fuori dall'edificio.
MONDO
12 ore
Una gabola di Facebook sta facendo impazzire diverse app sugli iPhone
La causa è un bug al sistema di accesso del social, usato anche da app come Spotify, Tinder e tante altre
TURCHIA
13 ore
Santa Sofia può tornare a essere una moschea
Il tribunale competente ha annullato il decreto di Atatürk che convertiva il monumento in museo.
FRANCIA
14 ore
Medici senza frontiere è «razzista»
Una lettera firmata da mille collaboratori, per protestare contro le politiche della ong
ITALIA
14 ore
A Lampedusa venti sbarchi in un giorno
In totale nell'isola sono arrivati 618 profughi in 24 ore. Strutture al collasso
SVIZZERA
14 ore
Il criceto europeo è ufficialmente una specie a rischio estinzione
Lo sostiene l'Unione internazionale per la conservazione della natura che teme che fra 30 anni possa estinguersi
ITALIA
15 ore
Accoltellato alla gola a 14 anni con una bottiglia rotta
È l'ennesima lite tra giovanissimi che finisce in violenza nel Varesotto: «Schiaffoni ai genitori dei bulli».
MONDO
01.06.2018 - 20:240

«Ciao bella!»: la stampa internazionale osserva l’Italia

L'arrivo al potere dei «leader populisti» è stato accolto con un certo allarmismo in Europa e negli Stati Uniti

ROMA - Tirando le somme di «una settimana altamente drammatica» per la politica italiana, la stampa estera ha nella gran parte dei casi, dall'Europa agli Stati Uniti, scelto di titolare con un certo allarme sull'arrivo dei «populisti al potere» in Italia.

E' il caso ad esempio del quotidiano progressista britannico The Guardian, che riferisce che «i leader populisti raggiungono un accordo per far risorgere la coalizione». Gli fa eco il conservatore Daily Telegraph, che usa lo stesso termine: «populisti». L'Economist dedica ai fatti italiani la copertina con il disegno d'un gelato tricolore esplosivo e il titolo: «Maneggiare con cura». «La crisi italiana pone un dilemma» per quanto riguarda le prossime scelte della Bce e del suo presidente Mario Draghi, la cui posizione è complicata ulteriormente dalla sua nazionalità, scrive a sua volta il Financial Times.

In Francia, Le Monde annuncia nel titolo in prima pagina l'arrivo «Dei ministri euroscettici alla guida dell'Italia» e nelle pagine interne, sottolineando che «i populisti arrivano al potere a Roma», scrive che la scelta di Conte «mette fine alla crisi politica, ma annuncia forti tensioni con l'Ue».

Tra i media tedeschi, il giornale economico Handelsblatt sceglie un'immagine significativa: lo stivale si stacca dal continente e il Sud affonda in mare. «Ciao, bella!», è il titolo, e spiega poi «come l'Italia mette a rischio l'esistenza dell'euro». Copertina "creativa" anche per Der Spiegel: il titolo è «Ciao amore!» e nel sottotitolo si legge: «Come l'Italia si autodistrugge e trascina l'Europa con sé». Nel disegno si illustra una forchettata di spaghetti, da cui pende uno spaghetto a forma di cappio da forca. «Secessione. Nemici dell'Europa di destra e sinistra hanno conquistato l'Italia e alimentano l'odio contro la Germania. Come si è potuto arrivare a questo», è il titolo dell'intervento del germanista Angelo Bolaffi sulla Sueddeutsche Zeitung.

In Spagna, El Mundo sottolinea che quello italiano, «è il primo governo populista in Europa». Anche Abc rileva che il nuovo esecutivo italiano «è il primo governo completamente populista d'Europa. Sarà un test importante per l'Italia e per l'Europa». Oltreoceano, il Wall Street Journal scrive di «un'amministrazione euroscettica al potere in Italia, la terza economia d'Europa». Anche in Medio Oriente il termine è sempre lo stesso, con al Jazira che si chiede se «i populisti metteranno l'Italia in rotta di collisione con l'Europa?».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mat78 2 anni fa su tio
Occhio se la penisola affonda in estate è strage di tedeschi!
Mattiatr 2 anni fa su tio
L'UE ha paura del populismo. Cercherà in ogni modo di spezzare la nazione e a non far funzionare il prossimo mandato italiano. Oramai il populismo ricorda 80 anni fa quando il mondo era allo sbando. Ci metterei la mano sul fuoco che la situazione attuale non cambierà e il prossimo governo sarà di centro sinistra. Speriamo però che l'Italia riesca a risollevarsi da questa crisi e magari a ridurre il debito pubblico.
vulpus 2 anni fa su tio
Ma avranno il diritto di esercitare il mandato che hanno ricevuto? Le critiche che sono state espresse dagli altri paesi UE,vengono da una certa sinistra, la quale vorrebbe essere l'unica depositaria del bene comune. Ma questi politici che si permettono di scaricare critiche di ogni genere, si rendono conto che in casa loro ,sono ancora alla testa, perché il popolo non ha ancopra avuto il coraggio di mandarli a casa? A furia di ricattare e schiacciare i cittadini, si renderanno conto, troppo tardi, di aver saputo solo rompere il loro giocattolo.
Mat78 2 anni fa su tio
@vulpus L'italia avrà tanti difetti, ma nella politica ha spesso anticipato nei tempi il resto d'Europa. Se l'UE continua di questo passo, altri "populisti" andranno al governo, anche in altri stati membri, con chi sa quali conseguenze...poi potremo valutare chi sarà stato arrogante; se il "populista" o invece qualche intellettuale (o presunto tale) dall'altissima autostima, che invece ha magari sbrigativamente etichettato e sminuito il grido d'allarme dei popoli europei, liquidandolo appunto come semplice "populismo"...
moma 2 anni fa su tio
A parte che l'Italia non esce dall'UE e altro, ma vuole solo rivedere alcune cose, come i migranti che la stessa UE non vuole, ma la GB non doveva sprofondare dopo l'uscita? Non mi sembra che siano successi cataclismi, anzi va meglio. MI sembra.
albertolupo 2 anni fa su tio
Non che il governo appena costituito in Italia susciti le mie simpatie e fiducia, ma scusate; la Gran Bretagna, anche se non ha l’Euro ha votato l’uscita dallUE, Macron in Francia non è forse populista? E Trump cosa è?
albertolupo 2 anni fa su tio
Non che il governo appena costituito in Italia susciti le mie simpatie e fiducia, ma scusate; la Gran Bretagna, anche se non ha l’Euro ha votato l’uscita dallUE, Macron in Francia non è forse popolista? E Trump cosa è?
oxalis 2 anni fa su tio
È troppo facile attribuire tutte le colpe dei propri mali ad altri. L'invidia è una gran brutta bestiaccia e a furia di criticare Germania e altri popoli virtuosi, alla fine le critiche si riversano sul Belpaese. Non condivido quegli articoli diffamatori e meschini di questi giornali ma inviterei pure una certa stampa italica a maggior moderazione. Personalmente non mi aspetto nulla di buono da questo malnato governo ma comunque diamogli una chance, lasciamoli lavorare e chissà che non riescano a partorire almeno un topolino che non sia un ratto di fogna. Dopo tanta "ganasa" adesso: Ora et labora.
Mat78 2 anni fa su tio
@oxalis Vai a chiedere ai greci cosa ne pensano dei tedeschi e perché, forse cambi idea...la Germania ha tutto l'interesse ad avere certi stati indebitati nei suoi confronti, primo perché con il frustino rappresentato dagli interessi da pagare, i tedeschi non solo si arricchiscono, ma possono, di fatto, comandare in casa d'altri facendo pressioni politiche. Secondo perché se non possono pagare gli interessi per rifinanziarsi, questi stati sono obbligati a vendere anche il cucuolo ai tedeschi, il tutto per 3 soldi; Oppure il governo del dato paese deve firmare forniture per industri tedesche, ad esempio come i greci che hanno DOVUTO comprare sommergibili tedeschi per ricevere "gli aiuti" dalla Germania... Dove non sono arrivati con i panzer 70 anni fa arrivano adesso con le banche. Ma l'obbiettivo è lo stesso: dominare l'Europa. Basta guardare l'arroganza e la supponenza della copertina dello Handelsblatt... Da che pulpito fanno questo moralismo all'Italia, che se avessero dovuto pagare tutti i debiti di guerra erano ancora all'età della pietra...Per non parlare degli inglesi che parlano di populismo italiano in piena Brexit...che tola! Non è questa l'Europa dei popoli per la quale è iniziato 60 anni fa il processo di integrazione europea. Questo è un tradimento degli ideali di una Europa dei popoli per un Europa dei capitali...e non sono esattamente un comunista io, neh...
Equalizer 2 anni fa su tio
Per sapere quanto gliene importa alla gente comune dei problemi con l'Italia, vediamo quest'estate quanti turisti tedeschi ci saranno nel Bel Paese.
F/A-18 2 anni fa su tio
Ci avviciniamo sempre più speditamente verso ad un qualcosa di grave ma che ci permetterà di ricominciare per un certo periodo a vivere bene, ....... per chi rimane.
Ben8 2 anni fa su tio
Speriamo che non affonda insieme anche il ticino

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-11 04:43:02 | 91.208.130.87