Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
ITALIA
9 ore
Dramma nel Lago Maggiore: affoga una ventenne
La giovane si era recata al lago per un bagno con gli amici
STATI UNITI
11 ore
Il fratello di Trump è in ospedale
Robert Trump starebbe molto male. Il Presidente andrà presto a fargli vista.
GERMANIA
14 ore
La Spagna è paese a rischio per i viaggiatori tedeschi (Baleari incluse)
Test e quarantena per chi rientra dalle vacanze. Fanno eccezione soltanto le Canarie
FRANCIA
14 ore
Moria di pesci nel nord-est francese, denunciata Nestlè
«Abbiamo già recuperato tre tonnellate di pesci morti» ha detto il Presidente della Federazione pesca delle Ardenne
Politica
15 ore
«Lukashenko ha vinto le presidenziali»
La Commissione elettorale centrale bielorussa ha approvato i risultati delle elezioni
GERMANIA
16 ore
Hanno avuto il coronavirus, ma non hanno anticorpi
È quanto osservato da uno studio dell'Istituto Koch sul 28% delle persone che hanno avuto la malattia
STATI UNITI
17 ore
«Frodi fiscali e tradimenti», ecco tutti gli scheletri nell'armadio di Trump
L'ex legale personale del presidente lancia il suo (attesissimo) libro Disloyal: a Memoir.
STATI UNITI
18 ore
«A New York il Covid-19 come la spagnola»
Secondo uno studio le due pandemie hanno avuto un impatto simile nella Grande Mela.
FOTO
ITALIA
19 ore
Due anni dal crollo del ponte Morandi: «Non dimentichiamo»
I parenti delle vittime: «I nostri familiari sono vittime di una strage che non sarebbe mai dovuta accadere»
GUYANA FRANCESE
20 ore
Ariane 5: rinviato al 15 agosto il lancio
La missione è impedita dai venti in alta quota. Previsto il trasporto di tre satelliti
FRANCIA
21 ore
Parigi e Marsiglia focolai di Francia
Le due grandi città sono state classificate come zone ad alto rischio dalle autorità.
STATI UNITI
27.04.2018 - 18:290
Aggiornamento : 22:26

Angela Merkel alla Casa Bianca: è gelo con Trump

La cancelliera tedesca e il presidente americano hanno discusso ma senza trovare punti comuni: né sui dazi, né sull'accordo con l'Iran

WASHINGTON - Angela Merkel torna a casa a mani vuote. Nel suo faccia a faccia con Donald Trump, durato poco più di un paio d'ore, non ha compiuto quel miracolo che del resto non era riuscito nemmeno a Emmanuel Macron, pur accolto in pompa magna alla Casa Bianca.

Né sui dazi né sull'accordo con l'Iran la cancelliera tedesca è riuscita a scalfire il presidente americano, in un clima di sostanziale gelo tra i due leader: questa sì una differenza enorme rispetto ai calorosissimi rapporti tra Trump e Macron. Anche se stavolta la stretta di mano davanti alle telecamere, a differenza di un anno fa, c'è stata.

Il tycoon, salvo clamorose sorprese, dal primo maggio farà scattare le nuove tariffe sulle importazioni di acciaio (25%) e di alluminio (10%) anche nei confronti dell'Europa, respingendo così la richiesta di un'esenzione permanente avanzata nuovamente dalla Merkel a nome di tutta l'Unione europea.

Trump vuole più concessioni dai partner degli Usa, e senza di queste è deciso a tirare dritto sulla sua strada, anche a costo di una vera e propria guerra commerciale tra le due sponde dell'Atlantico. E per quel che riguarda Teheran è molto probabile che entro fine mese il presidente americano annunci il ritiro degli Usa dall'intesa sul nucleare, sancendo così una nuova rottura con gli alleati d'Oltreoceano.

Nel corso della conferenza stampa congiunta la distanza tra i due leader, al di là delle parole di circostanza, è apparsa con chiarezza, con la Merkel che ha ammesso come «la decisione sui dazi è nella mani del presidente Trump». Mentre quest'ultimo ha ribadito con forza il suo imperativo: «Basta squilibri commerciali con l'Unione europea, serve reciprocità», quella reciprocità che per il tycoon al momento manca, a svantaggio dell'economia e dei posti di lavoro americani.

E che Trump chiede anche su altri fronti, come quello del contributo finanziario che gli alleati europei danno alla Nato, per la Casa Bianca insufficiente.

Sul fronte dell'accordo sull'Iran la distanza nelle reciproche posizioni è emersa dal fatto che i due leader hanno in pratica eluso le domande dei giornalisti.

Poche ore prima il neo segretario di Stato americano, Mike Pompeo, da Bruxelles aveva detto a chiare lettere: «È improbabile che gli Stati Uniti rimangano nell'accordo dopo maggio senza modifiche sostanziali». Un concetto che Trump ha ribadito con fermezza alla cancelliera tedesca prima in un breve scambio di vedute - appena 20 minuti - avuto all'interno dello Studio Ovale, e poi durante un pranzo di lavoro durato circa 90 minuti.

Mentre in conferenza stampa il tycoon si è limitato a ricordare come gli Usa non accetteranno mai che il regime di Teheran possa anche minimamente avvicinarsi a possedere un'arma nucleare. Con Merkel che a sua volta è stata costretta a concedere come la storica intesa con l'Iran «non è perfetta: servono ulteriori colloqui e riflessioni».

Insomma, l'unico risultato della sua breve missione a Washington che la cancelliera tedesca può forse vantare è quello di aver limitato di danni, cercando di convincere Trump a desistere da ulteriori azioni che possano mettere a repentaglio le esportazioni tedesche negli Stati Uniti, nel 2017 pari a circa 135 miliardi di dollari.

Soprattutto quelle relative al mercato dell'auto, con Trump che ha più volte minacciato dazi che colpirebbero soprattutto l'industria automobilistica tedesca.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
francox 2 anni fa su tio
Le guerre vere e proprie iniziano con una guerra commerciale.
Danny50 2 anni fa su tio
Finalmente é arrivato qualcuno (Trump) che sta spezzando la complicità mondiale per schiavizzare i popoli a favore della cosiddetta élite.
francox 2 anni fa su tio
@Danny50 Già, lui il favore lo vuole tutto per gli States.
Bandito976 2 anni fa su tio
Pappa e ciccia insieme? Cosa trameranno?

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-15 07:57:49 | 91.208.130.86