Keystone
COLOMBIA
29.01.2018 - 22:550

Sospesi i colloqui di pace con l'Eln

Il presidente colombiano Juan Manuel Santos ha preso la decisione dopo i tre attentati esplosivi avvenuti durante lo scorso weekend nel Nord del Paese

BOGOTÀ - Il presidente colombiano Juan Manuel Santos ha annunciato la sospensione della trattativa di pace con l'Esercito di Liberazione Nazionale (Eln), dopo i tre attentati esplosivi avvenuti nel Nord del Paese durante lo scorso week end, con un bilancio di sette morti e una cinquantina di feriti.

«Ho deciso di sospendere l'apertura del quinto round di conversazioni, prevista per i prossimi giorni, finché non sia possibile riscontrare una qualche coerenza fra parole e azioni da parte dell'Eln», ha detto Santos.

La nuova riunione fra i rappresentanti del governo e quelli della guerriglia doveva svolgersi mercoledì prossimo a Quito. L'Ecuador è stato il mediatore di questa trattativa dal suo inizio, l'anno scorso.

L'Eln ha ammesso essere il responsabile dei tre attacchi - due a Barranquilla, nel dipartimento Atlantico, e uno in quello di Bolivar, ambedue nella regione caraibica del Paese - lanciati con esplosivi di alta potenza contro istallazioni locali della polizia.

Il principali risultato delle conservazioni di pace a Quito è stata finora una tregua bilaterale di poco più di 100 giorni, proclamata in occasione delle feste di fine anno, alla quale ha posto fine lo stesso Eln.
 
 

Tags
eln
pace
paese
santos
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-11-18 20:17:56 | 91.208.130.86