Keystone
AUSTRIA
15.12.2017 - 21:550
Aggiornamento : 22:34

«C'è l'accordo di Governo»

Le trattative fra l'Övp del conservatore Sebastian Kurz e il Fpö del populista di destra Heinz Christian Strache sono concluse

VIENNA - In Austria, le trattative fra l'Övp del conservatore Sebastian Kurz e il Fpö del populista di destra Heinz Christian Strache sono concluse, e i due partiti sono pronti a governare. «C'è un accordo turchese-blu», ha affermato Kurz.

«Alle elezioni del 15 ottobre si è deciso per il cambiamento, e insieme vogliamo mettere al sicuro questo cambiamento», ha affermato Kurz, che ha annunciato di voler stabilire un «nuovo stile». «La nuova coalizione si impegna per una politica che risparmia nel sistema, e non a carico della gente», ha continuato il cancelliere designato che ha promesso l'abbassamento delle tasse agli austriaci.

A soli 31 anni, sarà lui il cancelliere più giovane della storia del suo Paese e dell'Europa. E questo è l'esito di uno stile politico spregiudicato, con cui il giovanissimo ex ministro degli esteri ha conquistato la leadership del partito popolare - fino a inserire il suo nome nel logo, e a cambiarne il colore da nero in turchese - e lo ha portato progressivamente più a destra, strappando il possibile successo elettorale dei populisti di destra del Fpö.

Il 15 ottobre, alle urne, gli austriaci hanno premiato l'uomo che ha usato il polso fermo sui migranti, chiudendo le frontiere dell'Austria, e hanno decretato la sconfitta del cancelliere socialdemocratico uscente Kern. I colloqui su una possibile riedizione della Grosse Koalition sono stati chiusi molto rapidamente, a Vienna, e Kurz ha fatto subito capire di preferire le trattative con il Fpö. Stasera Kurz e Strache hanno affermato di essersi confrontati in trattative intense e impegnative, non prive di divergenze. Ma adesso si impegneranno a sgravare i contribuenti, rafforzare il paese e combattere l'immigrazione illegale.

Strache vice-cancelliere - Il braccio destro di Sebastian Kurz sarà il leader del Fpö Heinz-Christian Strache, designato come vicecancelliere. Un uomo dal pugno di ferro è destinato a diventare probabilmente ministro degli interni: si tratterebbe del collega del Fpé, Herbert Kickl, 49 anni. Norbert Hofer sarebbe invece il prossimo ministro delle infrastrutture. Kurz sarà ricevuto domani alle 8.30 dal presidente Alexander van der Ballen, nell'Hofburg. La squadra di governo dovrebbe essere presentata nel primo pomeriggio.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-20 08:44:10 | 91.208.130.86