ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
ITALIA
27 min
Tu chiamalo, se vuoi, karma: mendicante vince 300mila euro al gratta e vinci
È successo a Jesi a Tiziano, 60enne benvoluto da tutti. Indovinate qual è stato il suo primo acquisto?
STATI UNITI
33 min
La California non venderà più auto a benzina a partire dal 2035
Svolta ecologista che potrebbe fare proseliti quella dello Stato americano, per il 2045 sarà estesa anche ai tir
STATI UNITI
1 ora
Incriminato l'agente che uccise Breonna Taylor, ma scatta la protesta
La donna, una delle icone dei recenti moti di #blacklivesmatter, era stata uccisa durante un fallimentare raid antidroga
BULGARIA
1 ora
Espulsi due diplomatici russi, l'accusa è di spionaggio
Dal 2016 raccoglievano e trasmettevano informazioni militari a Mosca
MONDO
2 ore
Da Fauci a Bolsonaro: le 100 persone più influenti secondo Time
Un'edizione fortemente influenzata dalla pandemia
MONDO
2 ore
Quando al Covid si aggiunge il clima: 51 milioni le persone colpite
La pandemia ha aggravato le vulnerabilità delle persone che soffrono per disastri legati al clima
STATI UNITI
3 ore
«Molto presto vedremo una Cuba libera»
Gli Usa vieteranno l'importazione di sigari e rum, ha spiegato Trump
SPAGNA
3 ore
Madrid chiede l'intervento dell'esercito nelle zone rosse
I militari potrebbero fornire supporto logistico e dare una mano nel fare i test
BRASILE
4 ore
Il gigante del petrolio Petrobras indagato per una presunta frode miliardaria
Indagati «possibili atti di corruzione e riciclaggio di denaro»
REGNO UNITO
5 ore
Il 'no deal' potrebbe essere peggio del coronavirus
Lo sostiene uno studio commissionato dal think tank anti-brexiteer UK in a Changing Europe
FOTO
STATI UNITI
5 ore
Domani Trump renderà omaggio a Ruth Bader Ginsburg
La camera ardente è stata aperta oggi
STATI UNITI
5 ore
La scommessa di Musk: un'auto elettrica a guida autonoma a 25mila dollari
Secondo gli analisti la previsione - il boss di Tesla pensa di farcela in tre anni - è ottimistica
LIBANO
5 ore
Beirut, una donna ferita non ce l'ha fatta
All'appello mancano ancora da sette a nove dispersi
STATI UNITI
6 ore
Bill Clinton e la presunta cena riservata con Ghislaine Maxwell
Risalirebbe al 2014, tra i pochi invitati anche Bruce Willis e Sean Penn
STATI UNITI
05.01.2017 - 19:480
Aggiornamento : 21:29

Trump contro Toyota: «Fabbrica negli Usa o pagherete dazi»

Il presidente eletto su Twitter punta il dito contro la casa automobilistica giapponese

NEW YORK - Toyota diventa l'ultima casa automobilistica in ordine temporale a finire nel mirino di Donald Trump, dopo General Motors. Il presidente eletto punta il dito contro il previsto stabilimento giapponese in Messico, e minaccia dazi elevati sulle importazioni.

''Toyota dice che costruirà un nuovo impianto a Baja, in Messico, per la produzione di auto Corolla per gli Stati Uniti. Assolutamente no! Costruite la fabbrica negli Stati Uniti o pagate dazi alti'' afferma Trump con un tweet.

Arriva a stretto giro di posta la replica della casa giapponese: il nuovo stabilimento da un miliardo di dollari in Messico ''non ridurrà'' il volume di produzione o il numero degli occupati negli Stati Uniti, rassicura Toyota, definendosi ''parte del tessuto culturale americano da 60 anni. Siamo impazienti di collaborare con l'amministrazione Trump nel miglior interesse dei consumatori e dell'industria automobilistica''. Toyota entra quindi nel dettaglio dei suoi recenti investimenti negli Stati Uniti, impianto per impianto.

A differenza di Ford, che dopo le critiche in campagna elettorale ha accantonato il progetto di una fabbrica in Messico, Toyota mantiene la propria posizione e la difende davanti al presidente. Una difesa che segue i toni conciliatori usati nelle ultime ore dal presidente di Toyota, Akio Toyoda, secondo il quale mantenere buone relazioni con Trump e' essenziale. Per la casa automobilistica giapponese la posta in gioco e' infatti alta: gli Stati Uniti sono uno dei suoi maggiori mercati e fra i più redditizi. E la Corolla, il modello che sarà prodotto nell'impianto messicano, è la seconda auto compatta più venduta negli Stati Uniti.

E' la seconda volta in pochi giorni che Trump critica l'industria dell'auto. La prima a finire nel mirino e' stata General Motors, per l'invio di Chevy Cruz messicane ai concessionari statunitensi esentasse. Gli attacchi alle case automobilistiche precedono il salone dell'Auto di Detroit, durante il quale i costruttori, già alle prese con la rivoluzione delle auto senza guidatore, si troveranno a fare i conti pubblicamente con la nuova politica commerciale di Trump.

Il presidente eletto ha criticato duramente il Nafta, che consente alle case automobilistiche di produrre in Messico approfittando di costi del lavoro più bassi, ed esportare negli Stati Uniti senza l'imposizione di dazi. Il Nafta e' cruciale pero' per l'industria dell'auto americana: molti dei componenti delle vetture assemblate negli Stati Uniti arrivano infatti dal Messico, e limitarne l'importazione avrebbe un impatto sulla produzione.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GIGETTO 3 anni fa su tio
Grande Donald Trump! Sicuramente un ottimo presidente e migliore del precedente "colored" Barack (non funziona...).
gadoal 3 anni fa su tio
Facciamo lo stesso qui in Svizzera: Parmigiano Reggiano e Roquefort prodotti in Svizzera o aumentiamo i dazi !!! ;-)
lo spiaggiato 3 anni fa su tio
@gadoal hi hi hi...
limortaccituoi 3 anni fa su tio
Trump eletto come candidato anti-establishment. Il suo governo è fatto da banchieri e miliardari.
F.Netri 3 anni fa su tio
@limortaccituoi Eccchissenfrega! Preferiresti un Governo composto da pezzenti e mentecatti?
limortaccituoi 3 anni fa su tio
@F.Netri Ah è vero che tu vedi o bianco o nero.
aquila bianca 3 anni fa su tio
@limortaccituoi Mah....io un po' di rosso nella bandiera riesco a vederlo ;-))) Tu, non sei uno di quelli che ha apprezzato la foto funerea del CF..... ???? Non vorrei sbagliarmi neh...... È normale vedere bianco o nero; Obama è nero, Trump è bianco..... ;xD Cordialmente....neh.....
Esse 3 anni fa su tio
...chissà se farà cosi anche con l'Emmentaler...?
Esse 3 anni fa su tio
Pearl Harbor 2
Equalizer 3 anni fa su tio
Quando lo dicevamo noi nel nostro comun vivere parlando dei marchi andati dall'Europa all'Asia per mangiarci addosso a noi clienti, erano solo chiacchiere da bar. Ora qui ce n'è uno in posizione privilegiata che sta facendo ciò che i leccapiedi politici di tutta Europa non sono stati capaci di fare. BRAVO TRUMP avanti così.
Esse 3 anni fa su tio
@Equalizer tutto giustissimo! poi col sorriso quando tocca sborsare 30000.- per una panda!
elvetico 3 anni fa su tio
Se riesce nei suoi intenti, e glielo auguro, sarà un Presidente fantastico !
GIGETTO 3 anni fa su tio
Bravo Donald Trump!!!
roma 3 anni fa su tio
giustissimo.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-23 22:06:55 | 91.208.130.87