UCRAINA
10.02.2016 - 21:160
Aggiornamento : 21:54

I finanziamenti a Kiev sono a rischio senza le riforme

Lo ha dichiarato la numero uno del Fondo Monetario Internazionale

KIEV - I finanziamenti all'Ucraina del Fondo monetario internazionale (Fmi) sono a rischio se Kiev non porta a termine le riforme necessarie a migliorare l'economia e sconfiggere la piaga della corruzione: lo ha dichiarato la numero uno del Fmi, Christine Lagarde.

L'anno scorso il Fondo Monetario Internazionale ha concesso un pacchetto di aiuti da 17,5 miliardi di dollari all'Ucraina, la cui economia è messa in ginocchio dal conflitto nel Donbass, vero e proprio motore industriale e minerario della repubblica ex sovietica.

"Senza un nuovo sforzo sostanziale per rafforzare le riforme della governance e la lotta alla corruzione, è difficile vedere come il programma di aiuti del Fondo monetario internazionale possa continuare e avere successo", ha sottolineato Lagarde in una nota.

Il presidente ucraino Petro Poroshenko ha quindi chiamato al telefono il direttore generale del Fmi e ha assicurato che Kiev proseguirà le riforme nonostante le tensioni all'interno della maggioranza filo-occidentale.

 


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-29 21:39:46 | 91.208.130.86