keystone-sda.ch / STF (Bill Sikes)
Il prolungarsi dei negoziati potrebbe portare dei ritardi nella distribuzione del vaccino Moderna in Europa.
STATI UNITI
17.11.2020 - 15:560

Moderna: le dosi ci sono, ma si prevedono ritardi nella distribuzione in Europa

Gli Usa ne hanno prenotate 100 milioni e si potrebbe partire già a dicembre

NEW YORK - La società americana di biotecnologia Moderna ha avvertito l'Europa che il prolungarsi dei negoziati per comprare dosi del suo vaccino anti-Covid rischia di rallentarne la distribuzione, mentre altri Paesi hanno la priorità perché hanno firmato già da mesi.

In un'intervista all'Agence France Presse, il Ceo di Moderna, Stéphane Bancel, ha dichiarato: «È chiaro che il ritardo non limiterà la quantità totale (di dosi, ndr), ma rallenterà la distribuzione».

Gli Stati Uniti hanno prenotato 100 milioni di dosi all'inizio di agosto e «abbiamo già diversi milioni di dosi in magazzino» negli Usa, pronte a essere distribuite non appena ci sarà l'autorizzazione al commercio, presumibilmente a dicembre.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-11-29 21:21:42 | 91.208.130.87