Deposit
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
LONDRA
1 ora
L'ultimo saluto al principe Filippo, la regina in lacrime
Causa Covid, sono solo una trentina i presenti ai suoi funerali.
FOTO
BRASILE
2 ore
In Brasile si scavano tombe giorno e notte
Perché, a causa del Covid, non c'è più posto per i corpi. E nelle ultime 24 ore le vittime sono state più di 3'000
FRANCIA
5 ore
Astra Zeneca, altri 9 casi di trombosi
Problemi in Francia per il vaccino anglo-svedese. Le autorità sanitarie in contatto con l'agenzia europea del farmaco
REGNO UNITO
5 ore
Quello che c'è da sapere sul funerale di Filippo di oggi pomeriggio
Dove si terrà, cosa succederà, chi ci sarà (tipo Harry e William) e quanto influiranno le norme anti-Covid
MYANMAR
7 ore
Myanmar, il Capodanno buddista porta con sé 23mila amnistie
Per l'occasione la giunta militare ha svuotato le prigioni dagli oppositori arrestati nelle ultime settimane
STATI UNITI
8 ore
Strage di Indianapolis, il killer ha usato un fucile che gli era stato sequestrato
Il 19enne, noto e con un passato problematico, ha compiuto la mattanza nel suo ex-posto di lavoro
GERMANIA
8 ore
150 euro per l'immunità: il mercato nero dei certificati vaccinali
«Ho richieste da ogni angolo del paese», annuncia in anonimo uno dei venditori
STATI UNITI
18 ore
Accordo raggiunto: 7200 dollari a ogni partecipante del Fyre Festival
La class action dei possessori dei ticket del «peggior festival di tutti i tempi» si chiude con due milioni di dollari
STATI UNITI
19 ore
Strage di Indianapolis: identificato il presunto autore
Secondo quanto riferito dai media americani si tratterebbe di un diciannovenne
ITALIA
30.12.2019 - 12:390
Aggiornamento : 12:54

Dopo nove anni, in Italia tornano a crescere gli stipendi

L'Istat: «Il contributo maggiore viene dai dipendenti pubblici»

di Redazione
Ats

ROMA - Nel 2018 gli stipendi sono tornanti a salire nella vicina Italia. Una crescita che mancava da quasi un decennio. Lo rileva l'istituto nazionale di statistica (Istat) nell'Annuario.

«Dopo una fase di decelerazione che perdurava da nove anni, le retribuzioni contrattuali orarie nel totale economia sono tornate ad aumentare (+1,5%). Tale variazione è stata determinata per più di due terzi dai miglioramenti economici intervenuti nell'anno. Il contributo maggiore è derivato dagli aumenti retributivi previsti per la quasi totalità dei dipendenti pubblici (+2,6%) dopo il blocco contrattuale che si protraeva dal 2010».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mag 1 anno fa su tio
Premessa: escludete il mondo politico italiano che è una vera e propria casta asservita all'UE, ben pagata proprio perché asservita e che con gli italiani non c'entra una beata fava. L'Italia del popolo italiano è un paese evidentemente forte, altrimenti sarebbe fallito da tempo; la vera forza degli italiani e che sanno "arrangiarsi", ma sono anche dei "piagnoni professionisti" e infatti non stanno cosi' male come fanno credere, specialmente al nord. Tra questi sedicenti piagnoni ci sono anche i frontalieri italiani in Svizzera, che non sono neanche tassati in Italia.
Tato50 1 anno fa su tio
@Mag Ecco, l'ultima parte del tuo scritto è contenuta, sotto, nella risposta al tuo Post ;-))
Tato50 1 anno fa su tio
Cresce anche il debito pubblico ;-(((
Mag 1 anno fa su tio
@Tato50 All'Italia degli italiano del debito pubblico non frega niente. Quello che sembra tu non abbia capito è che il debito pubblico può crescere all'infinito in quanto è solo uno strumento di controllo: tutti sanno perfettamente che questo non è rimborsabile e nessuno mai ne chiederà il rimborso, ripeto, è solo uno strumento di controllo, è una "catena" del padrone per tenere sotto controllo il cane.
Tato50 1 anno fa su tio
@Mag Grazie !! All'Italia ci sono tantissime cose che se ne fregano, come per esempio la firma dell'accordo con la Svizzera che giace nei cassetti da 5 anni. Per forza, riguarda un "bacino" di voti di quasi mezzo milione. Alegar !
bimbogimbo 1 anno fa su tio
Aumento fittizio... il settore pubblico, in un paese dove il pubblico incide purtroppo enormemente e spropositatamente sulle spalle dei cittadini, è aumentato del 2.6%. La media della povera Italia è del 1.5%. Significa che il settore privato è aumentato del 1.1%... niente rispetto all’aumento del carovita. Ciò significa solo cittadini ancora più poveri, e soprattutto quelli che producono. In altre parole... un paese in declino e destinato a fallire.
Norvegianviking 1 anno fa su tio
@bimbogimbo E' una vita che si dice che l'Italia fallirà. Poi però non fallisce. Alla faccia di chi gufa e spera sempre nelle disgrazie altrui.
centauro 1 anno fa su tio
@bimbogimbo Se non è fallita fino ad ora malgrado tutto.....non succederà mai!
centauro 1 anno fa su tio
@Norvegianviking Saranno almeno 30 anni che sento parlare di crisi e fallimento dell'Italia, finora calma piatta!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-17 16:59:10 | 91.208.130.87