Depositphotos (Alexmit)
ITALIA
09.12.2019 - 09:470

«A causa dei tassi negativi, la politica monetaria sta finendo la benzina»

Parola del capo economista della Banca dei regolamenti internazionali, Claudio Borio: «Sono controproduttivi e devono restare un'eccezione»

di Redazione
Ats ans

ROMA  - «La politica monetaria si sta avvicinando ai suoi limiti: è come un'auto che sta finendo la benzina», lo ha detto in un'intervista al Giornale Radio della Rai Claudio Borio, capo economista della Banca dei regolamenti internazionali (Bri).

Rispondendo a un domanda sui tassi Borio ha affermato che «a lungo andare i tassi di interesse negativi sono controproduttivi: sono incompatibili con un'economia di mercato e debbono rimanere un'eccezione».

Per Borio non si rischia una recessione ma un peggioramento del rallentamento economico. L'esperto spiega che «gli allentamenti sul fronte commerciale sono un fattore positivo per i mercati ma come abbiamo sottolineato nel nostro recente rapporto le trattative sono imprevedibili e l'incertezza dovrebbe perdurare».

«Molto dipenderà dall'andamento dei profitti mondiali e dal livello dei tassi di interesse. Un rallentamento dei profitti e un aumento dei tassi di interesse potrebbero essere il fattore scatenante».

Commenti
 
GI 1 mese fa su tio
chieda lumi al suo emerito concittadino Draghi....
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-22 20:33:09 | 91.208.130.85