Ti Press
PAESI BASSI
10.08.2019 - 13:050

Milioni di hamburger da una sola mucca, la scommessa olandese

Grazie alla coltura cellulare, non bisognerebbe più macellare 440mila bovini per produrre 175 milioni di hamburger

MAASTRICHT - Produrre 175 milioni di hamburger dalle cellule di una sola mucca, invece di allevarne e macellarne 440mila. È la scommessa di Mosa Meat, start-up dell'Università di Maastricht in Olanda, nata dal progetto di ricerca che nel 2013 ha portato il team del professor Mark Post a presentare al pubblico il primo hamburger creato in laboratorio, da coltura cellulare.

Mosa Meat, di cui leader il svizzero della lavorazione della carne Bell, controllato da Coop, detiene una quota, ha raccolto investimenti per 7,5 milioni di euro e punta a portare sul mercato i primi prodotti nel 2021.

Ma «non si può parlare di date certe - racconta all'ANSA la direttrice operativa dell'impresa, Sarah Lucas - ci sono alcune incognite a livello scientifico e i tempi per l'autorizzazione per l'immissione in commercio non dipendono solo da noi».

Mosa Meat cerca soprattutto di ridurre i costi di produzione della carne in laboratorio. Realizzare il primo hamburger del Prof. Post è costato oltre 300mila euro, secondo alcune stime oggi siamo sui 20 euro al chilo.
 
 

Commenti
 
volabas 1 sett fa su tio
Mangiare un hamburger cosi' è come fare sesso con una bambola gonfiabile. A qualcuno puo' anche piacere.
sedelin 2 sett fa su tio
preferisco magiare verdure e carne solo due volte al mese. gli alimenti provengono, direttamente o indirettamente, dalla Terra, non dai laboratori.
Um999 2 sett fa su tio
@sedelin Non vorrei essere pignolo, ma per lo stesso principio lei non dovrebbe scrivere su un telefono o un pochino ma tramite fogli di carta che arrivano direttamente dalla celluloide degli alberi. Quindi lo sviluppo ci permetterà di vivere meglio ma soprattutto fare in modo che possiamo dare un po‘ di respiro a questa terra, l’articolo parla di fare milioni di hamburger da un solo capo bestiame. Quindi i benefici sarebbero tangibili, sempre se commestibili e senza effetti collaterali per l’uomo.
sedelin 2 sett fa su tio
@Um999 si parla di cibo, non di carta!
Um999 2 sett fa su tio
@sedelin Appunto, e i benefici per l’ambiente potrebbero essere enormi, si risparmierebbe sugli allevamenti e tutto quello che serve per allevarli e successivamente trattarli. La mia risposta era chiara. Che strano, appena semplicemente si prova a replicare allo scritto, subentra l’offesa persone e non viene letto lo scritto. Gentile Sedelin chiedo scusa. Non controbatterò più a nessuno, mi arrendo.
sedelin 2 sett fa su tio
@Um999 nessuna offesa, per carità :-) io parlavo esclusivamente del fatto che, se voglio mangiare carne, preferisco quella vera, quella che la madre terra ci offre in modo naturale. diffido di imitazioni di laboratorio che non definisco "sviluppo". secondo me il respiro alla terra va dato con altri mezzi, ma qui il discorso é lungo. osservo con piacere che il confronto con te é sereno e privo di polemiche come spesso avviene qui. bonne journée
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-26 12:27:14 | 91.208.130.87