Keystone - foto d'archivio
GERMANIA
03.08.2019 - 12:100

Deutsche Bank vuole liberarsi dei derivati

I vertici della banca si sono detti fiduciosi sulle valutazioni dei derivati e la possibilità di ridurre l'esposizione a soli 9 miliardi di euro entro il 2022

BERLINO - Deutsche Bank avrebbe destinato oltre un miliardo di euro, all'interno del piano di ristrutturazione da 7,4 miliardi, per scaricare le sue posizioni in derivati nella "bad bank" cui sono destinati 288 miliardi di attivi di cui la banca tedesca intende liberarsi.

Lo scrive sul suo sito web l'agenzia Reuters citando tre fonti a conoscenza del dossier.

Secondo le fonti, Deutsche Bank svolgerà una vera e propria asta per i sui derivati nel comparto azionario, che avrebbero riscosso interesse da parte di banche europee e statunitensi. Successivamente, Deutsche Bank punterebbe a vendere i derivati, più a lunga scadenza, sui tassi d'interesse e sul credito, meno attraenti perché richiedono maggior capitale a copertura.

I vertici della banca si sono detti fiduciosi sulle valutazioni dei derivati e la possibilità di ridurre l'esposizione a soli 9 miliardi di euro entro il 2022, un obiettivo che molti giudicano particolarmente ambizioso.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-21 13:59:50 | 91.208.130.86