Keystone
CINA
14.07.2019 - 19:210

In Cina lotta contro lo spreco passa per i pacchi oridinati sul web

Che producono tantissimi rifiuti molti pochi dei quali riciclabili, soprattutto quelli per i beni di consumo e il cibo

PECHINO - Mentre la Cina conduce una guerra contro i rifiuti con un nuovo sistema di raccolta differenziata, l'autorità postale del Paese ha gli occhi puntati su un importante produttore di scarti: il settore della consegna a domicilio.

Secondo l'Ufficio postale di Stato (SPB), entro la fine di quest'anno, il 95% dei pacchi per la spedizione dovrebbe utilizzare lettere di vettura elettroniche per ridurre il consumo di carta.

L'SPB si è inoltre impegnato a ridurre l'imballaggio eccessivo nel commercio elettronico e ad aumentare l'impiego di materiali di imballaggio ecologici.

Mentre il boom del commercio elettronico del Paese ha contribuito a portare cibo e beni di consumo quotidiano nelle case cinesi nel giro di pochi giorni o addirittura di ore, ha generato una quantità massiccia di confezioni che rappresentano una minaccia crescente per l'ambiente.

Secondo i dati dell'SPB, il settore dei corrieri espressi in Cina ha gestito 50,7 miliardi di pacchi nel 2018, con un incremento del 26,6% su base annua.

Per alleggerire l'impatto ambientale, le società di consegna sono incentivate a riciclare le scatole usate, a ridurre gli imballaggi inutili e ad utilizzare materiali di imballaggio biodegradabili.

Secondo l'autorità postale, queste iniziative per l'imballaggio ecologico dovrebbero far risparmiare al Paese 207 milioni di sacchetti di plastica usa e getta ogni anno.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-16 15:21:58 | 91.208.130.87