Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
STATI UNITI
36 min
Cambio ai vertici per Nike
Lascia Mark Parker, che sarà presidente esecutivo, arriva come amministratore delegato John Donahoe
CILE
39 min
Il presidente chiede scusa e presenta le riforme
Il capo dello Stato ha promesso di voler intervenire con dieci misure sociali, molte delle quali riguardanti le pensioni che sono fra le più basse del pianeta
STATI UNITI
46 min
Il fantasmino giallo vola con 7 milioni di nuovi utenti
Snapchat chiude il terzo trimestre sopra le attese e intende investire di più nella realtà aumentata per contrastare Facebook, Instagram e YouTube
TURCHIA
52 min
I curdi si sono ritirati dalle zone di confine
A confermarlo al ministro della difesa turco sono gli Stati Uniti
HONG KONG
2 ore
La testimonianza di un ticinese ad Hong Kong: «La città è irriconoscibile»
La gente locale ha paura, è esasperata e teme per il proprio futuro. «L’economia è ferma»
VIDEO
SPAGNA
8 ore
Il maltempo blocca l'aeroporto di Maiorca
Per almeno mezz'ora il cielo è stato illuminato da una lunga serie di lampi, racconta un lettore
STATI UNITI
10 ore
La crisi del Boeing 737 Max fa cadere la prima testa
Kevin McAllister lascia, il suo posto va a Stan Deal. Un avvicendamento che piace a Wall Street: i titoli Boeing salgono di oltre il 2%
REGNO UNITO
11 ore
Bocciata la Brexit sprint
La Camera dei Comuni ha detto “no” alla mozione presentata dal governo di Boris Johnson, facendo svanire l'obiettivo di un'uscita concordata dall'Ue il 31 ottobre.
STATI UNITI
11 ore
La polizia ha arrestato Tupac Shakur
L'uomo, 40 anni, è omonimo del rapper scomparso nel 1996
SIRIA
11 ore
Patto Erdogan-Putin, via i curdi dal confine
Una nuova tregua di 150 ore nel nord della Siria per allontanare le milizie curde da tutta la frontiera turca
ITALIA
13 ore
Morto il bimbo precipitato nella tromba delle scale a scuola
Da subito le sue condizioni erano apparse gravi ai primi soccorritori
SVEZIA
13 ore
Greta Thunberg, «mia sorella Beata è vittima degli haters»
«Tutti quelli che mi minacciano e mi scrivono messaggi di odio finiscono per prendersela con lei» ha dichiarato l'attivista ambientale
NORVEGIA
15 ore
Oslo, arrestata anche la donna ricercata
Lei e il 32enne alla guida dell'ambulanza hanno legami con «ambienti dell'estrema destra»
CILE
15 ore
Manifestante ucciso, arrestato un soldato
la vittima, di 25 anni, faceva parte di un gruppo di dimostranti che all'alba avevano bloccato la statale 5 a Curicó
REGNO UNITO
16 ore
Johnson: o Brexit subito o elezioni prima di Natale
Il premier ha confermato di voler ritirare la legge in caso di ulteriori rinvii
GIAPPONE
08.06.2019 - 16:330

Fisco, il G20 finanziario scuote i colossi del web

Facebook, Google, Amazon e altri player sono sotto accusa per l'opzione di Paesi a bassa fiscalità

FUKUOKA - Il G20 finanziario muove contro i colossi del web per la tassazione giusta: Facebook, Google, Amazon e altri player sono sotto accusa per l'opzione di Paesi a bassa fiscalità, a prescindere dal cliente finale.

Il tema, già in evidenza, ha acquistato maggiore slancio dopo che il segretario al Tesoro Steven Mnuchin, spegnendo le attese sul faccia a faccia col governatore della Banca centrale cinese Yi Gang sul contenzioso commerciale, ha detto che progressi «non sarebbero maturati fino all'incontro del G20» di Osaka, a fine mese, tra i presidenti Donald Trump e Xi Jinping. I dazi pesano sulla crescita che, in una bozza circolata del comunicato finale, è vista in fase di «stabilizzazione».

Pur condividendo la necessità di rivedere il sistema, non sarà facile arrivare alle regole per i colossi del web. C'è l'ipotesi doppio pilastro: da un lato la tassazione di beni o servizi dove sono venduti anche se la presenza fisica della compagnia è altrove; dall'altro, se le società riescono a sfuggire, il varo di un'aliquota minima globale da concordare.

«Non possiamo spiegare alla popolazione che dovrebbe pagare le tasse quando alcune compagnie non lo fanno perché spostano i loro profitti in giurisdizioni a bassa tassazione», ha affermato nel simposio d'avvio, a Fukuoka, il ministro delle Finanze francese Bruno Le Maire. Parigi e Londra sono in prima linea sulla "tassa digitale", puntando a misurarsi col nuovo modello di business.

Una volta che c'è un nuovo sistema, la Francia eliminerà la sua tassa digitale, basata sul fatturato, ha assicurato Le Maire, fiducioso su un accordo entro il 2020.

Per gli Usa, più prudenti sulle mosse europee che mettono nel bersaglio i colossi americani del web, Mnuchin ha riconosciuto che le politiche fiscali devono catturare la "digitalizzazione" delle imprese per impedire la «corsa verso il basso» da parte dei Paesi che cercano di attirare le compagnie offrendo incentivi insostenibili e ingiustamente bassi. «Sono questioni complicate in un ambiente che cambia», ha osservato Mnuchin.

Tra i temi della prima giornata di Fukuoka, la trasparenza del debito. «Tutti i ministri delle Finanze del G20 concordano sul dare la trasparenza», ha detto il ministro delle Finanze tedesco Olaf Scholz. I Paesi creditori, Cina inclusa, dovrebbero essere pronti ad accettare le regole dell'accordo del Club di Parigi, ha aggiunto. Pechino è nel mirino sulle infrastrutture ambiziose finanziate in Paesi a basso reddito, sforniti di competenze, che finiscono per subire poi la pressione politica.

Se i grandi progressi nella tecnologia dei servizi finanziari hanno aiutato a includere e modernizzare i mercati, dall'altro hanno creato problemi di privacy, concorrenza e concentrazione.

«L'industria tecnologica cinese è un ottimo esempio di questo scambio tra benefici e sfide», ha rilevato la direttrice generale del Fmi, Christine Lagarde. Negli ultimi 5 anni, la crescita del settore «ha avuto un enorme successo e ha permesso a milioni di persone di beneficiare dell'accesso ai prodotti finanziari e la creazione di posti di lavoro di alta qualità. E ha anche portato due società a controllare oltre il 90% del mercato dei pagamenti mobili», ha aggiunto Lagarde. Il fintech e «una sfida sistemica unica» per la stabilità e l'efficienza finanziaria.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-23 08:10:23 | 91.208.130.87