Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
STATI UNITI
15 min
Manifestazioni per il clima: 1 milione di scolari potranno saltare la scuola a New York
BRASILE
46 min
Amazzonia: il capo indigeno Raoni proposto per il Nobel per la Pace
ARGENTINA
58 min
Allarme femminicidio, uccise quattro donne nel fine settimana
ITALIA
2 ore
Greta non è una bimba di Bibbiano
REGNO UNITO
2 ore
«Clamoroso» sgarbo del Lussemburgo contro Boris Johnson
UNIONE EUROPEA
2 ore
Bce: ok del Parlamento europeo alla nomina di Lagarde
STATI UNITI
3 ore
TripAdvisor apre un'indagine sulle sue recensioni: 1 milione sono false
STATI UNITI
3 ore
WeWork rinvia ancora l'esordio in borsa
GERMANIA
3 ore
In Germania allarme per boom di bebé nati con malformazioni alle mani
STATI UNITI
5 ore
Cani anti-bomba donati dagli Usa alla Giordania lasciati a morire di fame
CINA
5 ore
L'alcol potrebbe aiutare i diabetici
ITALIA
6 ore
Esplosione in una raffineria in provincia di Pavia
ITALIA
7 ore
Renzi esce dal PD, ma garantisce il sostegno a Conte
GERMANIA
9 ore
"Lo ha detto lei o Hitler?": politico dell'AfD interrompe l'intervista
ITALIA
20 ore
Nasconde l'Hiv e contagia quattro donne: morta l'ex compagna
STATI UNITI
04.06.2019 - 15:300

Smartphone: il mercato mondiale calerà del 3%, pesa Huawei

Sarà una diretta conseguenza del braccio di ferro tra Stati Uniti e Cina

NEW YORK - Il braccio di ferro tra Stati Uniti e Cina, con il boicottaggio di Huawei da parte di Washington, si farà sentire sull'intero settore degli smartphone, che chiuderà il 2019 con consegne mondiali in calo del 3,1% a quota 1,35 miliardi di unità. Lo prevede l'azienda di analisi di mercato americana di Canalys, che ha corretto le stime al ribasso proprio alla luce dell'incertezza generata dalle tensioni commerciali tra la Casa Bianca e Pechino.

A pesare è in particolar modo l'iscrizione di Huawei, il 15 maggio scorso, nella lista nera del commercio Usa, che vieta alle aziende americane di vendere beni e servizi - come processori e software - al colosso cinese. L'amministrazione Trump ha concesso una licenza temporanea di 90 giorni grazie a cui Huawei può acquistare prodotti 'made in Usa', ma gli analisti si basano sull'assunto che, allo scadere dei tre mesi, la compagnia di Shenzhen sarà sottoposta alle restrizioni in modo rigoroso. E questo, evidenziano, avrà «un impatto significativo sulla capacità di Huawei di lanciare nuovi dispositivi a breve termine, specialmente al di fuori della Cina».

Se Usa e Cina non raggiungeranno un accordo commerciale, Huawei ne farà le spese, mentre «altri grandi produttori di smartphone avranno un'opportunità a breve termine». Samsung, proseguono gli esperti, «sarà il primo vincitore, grazie alla strategia aggressiva sui dispositivi e alla capacità di incrementare rapidamente la produzione».

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-17 15:30:12 | 91.208.130.85