Keystone
Il gruppo assicura: «Ci impegniamo per ridurre le emissioni»
UNIONE EUROPEA
07.04.2019 - 15:300

CO2: per stare nei limiti Fiat Chrysler "comprerà" le basse emissioni di Tesla

«Centinaia di milioni di euro» per rimanere nei parametri UE calcolando anche le auto elettriche della casa di Musk

BRUXELLES - Fiat Chrysler pagherà «centinaia di milioni di euro» a Tesla per calcolare i veicoli elettrici del produttore americano nella propria flotta e rispettare così i parametri Ue in fatto di emissioni di CO2 previsti per il 2020. Lo riferisce il Financial Times, senza citare le proprie fonti.

Il limite previsto dall'Ue per il 2020 è di 95 grammi per chilometro: con questa operazione, che ricorda un po' quella dei certificati verdi del settore energetico, in sostanza Fca potrà compensare le emissioni di anidride carbonica dalle sue auto grazie a quelle del produttore elettrico, abbassando la sua cifra media a un livello ammissibile.

Il quotidiano finanziario indica anche, come risulta dal sito della Commissione Ue, che Fca ha formato un pool aperto con Tesla lo scorso 25 febbraio.

FCA: «Ci impegniamo per ridurre le emissioni» - Fca «si impegna a ridurre le emissioni di tutti i propri e allo stesso tempo ottimizzerà le opzioni di conformità che i regolamenti offrono». Lo afferma la casa automobilistica in merito alle indiscrezioni su un accordo con Tesla per 'sfruttare' i veicoli elettrici del produttore americano e rispettare così i parametri europei in fatto di CO2.

«Dopo tutto - spiega ancora Fca - il senso di un mercato del credito CO2 è quello di sfruttare i modi più convenienti per ridurre le emissioni complessive di gas serra sul mercato. Il pool di acquisti offre flessibilità per fornire prodotti che i nostri clienti sono disposti ad acquistare gestendo nel contempo la conformità con l'approccio a costi più bassi».


 
 

Commenti
 
Esse 8 mesi fa su tio
La Fiat compra il gruppo americano Chrysler che racchiude in sè una buona fetta dei costruttori di auto più incapaci a livello mondiale per quanto riguada l'innovazione eco-tecnologica pianeta. Fatto questo torna in America a fare spesa di "bollini ambientali" da un rivale per potere vendere in Europa le proprie auto, Signuur ma cavolo sta succedendo al mondo??
albertolupo 8 mesi fa su tio
Olé
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-09 22:24:00 | 91.208.130.85