Keystone
Il fallimento avrà probabilmente grosse ripercussioni sul turismo sull'isola nordica.
ISLANDA
28.03.2019 - 11:200

La compagnia islandese low cost WOW Air cessa tutte le operazioni

Il fallimento è arrivato dopo sei mesi di negoziati molto tesi, diversi i passeggeri rimasti "a terra" in almeno due continenti

REYKJAVIK - La compagnia low cost islandese WOW Air ha cessato oggi le proprie operazioni, lasciando a terra i passeggeri su due continenti.

In un comunicato sul sito web, la compagnia avverte i passeggeri che non ci saranno ulteriori voli e consiglia di controllare i collegamenti con altre compagnie per raggiungere le loro destinazioni.

La compagnia, fondata dall'imprenditore Skuli Mogensen, ha iniziato le operazioni nel 2012 e si è specializzata in voli a prezzo molto basso tra Nordamerica ed Europa, con voli diretti su Washington, New York, Parigi, Londra e il proprio hub di Reykjavik.

Il fallimento è arrivato dopo sei mesi di negoziati turbolenti per vendere la low cost, prima al suo principale rivale, la compagnia di bandiera islandese Icelandair, e poi ad Indigo Partners, società americana che opera con la compagnia Wizz.

«Non mi perdonerò mai di non aver agito prima», ha detto Mogensen in una lettera ai dipendenti. «WOW era chiaramente una compagnia incredibile ed eravamo sul punto di fare ancora cose fantastiche», ha detto Mogensen.

Il turismo è il principale settore dell'Islanda e la scomparsa di WOW è destinata ad avere un effetto su questa stagione estiva. Nei primi anni di attività la compagnia è cresciuta in fretta fino ad avere 37 destinazioni e registrando una crescita annua dei passeggeri fino al 60%. I ricavi per passeggero, però, non hanno tenuto il passo e nel 2017 hanno registrato un calo di circa il 20%.

WOW ha lasciato a terra almeno sei aerei in Nordamerica, che sarebbero dovuti decollare ieri sera da Montreal, Toronto, Boston, Detroit, New York e Baltimora. In Europa, non sono decollati stamattina gli aerei diretti a Reykjavik da sette città europee (Amsterdam, Dublino, Parigi, Bruxelles, Berlino, Francoforte e Copenhagen).

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-20 10:24:46 | 91.208.130.85