BELGIO
13.02.2019 - 09:490
Aggiornamento : 10:17

24 ore di paralisi nei cieli del Belgio

Uno sciopero generale dei controllori di volo rende impossibile ogni partenza e ogni atterraggio dagli aeroporti

BELGIO - Tutti gli arrivi e le partenze previsti oggi negli aeroporti belgi sono stati annullati. È questo l’effetto dello sciopero dei controllori di volo di tutto il Paese. La mobilitazione segue la richiesta di aumenti salariali da parte dei sindacati.

Skeyes, impresa incaricata del controllo del traffico aereo, aveva annunciato la protesta tempo fa. Ieri, con un tweet, ha fatto sapere che «non c’è certezza sul numero di dipendenti ai loro posti». Pertanto, l’impresa si vista costretta a non consentire il traffico aereo per non rischiare incidenti.

Il blocco dei cieli è attivo per tutti i voli sotto gli 8’000 metri dalle 22 di ieri, fino alle 22 di stasera. Non toccato dalla drastica misura di protesta è rimasto solo il traffico aereo governativo, militare e di emergenza.

I numeri dello sciopero sono elevati, basti dire che la sola compagnia belga Brussels Airlines ha già provveduto a cancellare 222 voli. Resta per ora difficile stimare quanti siano i passeggeri coinvolti.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-04-26 16:43:29 | 91.208.130.87