Keystone / EPA
COREA DEL SUD
08.01.2019 - 09:220
Aggiornamento 18:13

Brutto ultimo trimestre anche per Samsung

Netto calo dell'utile e delle vendite per il colosso sudcoreano

SEUL - Anche Samsung Electronics, dopo Apple, ha annunciato una brusca frenata dei conti con utili e vendite in affanno nel quarto trimestre 2018 e la previsione di un anno difficile e in ripresa solo nella sua seconda parte.

Il gruppo sudcoreano ha mostra un'inattesa debolezza coi profitti operativi in calo annuo del 28,7%, a 10.800 miliardi di won (9,6 miliardi di dollari), meno dei 13.800 miliardi stimati dai mercati e in flessione per la prima volta in due anni. Dai dati preliminari emerge, come per la società di Cupertino, il deterioramento dei rapporti sul commercio tra Usa e Cina, i due mercati di riferimento per l'export, tra le cause alla base del calo della domanda di memorie chip per personal computer e dispositivi mobili, i pilastri dei risultati record finora registrati.

Le vendite scendono del 10,6%, a 59.000 miliardi di won (a fronte dei 63.600 miliardi attesi), avvalorando lo scenario che non si limita solo alle minori commesse di componenti da Apple, ma anche alla più incerta domanda e alle pressioni al ribasso sui prezzi di smartphone, server e pc. I titoli della società hanno ceduto alla Borsa di Seul l'1,68%, in linea con il trend al ribasso materializzatosi in tutto il 2018 con un calo del 24%.

Le memory chip, la più grande fonte di profitti per il gruppo, hanno avuto i prezzi sotto pressione (dal 5% al 3%): Samsung ha detto di attendersi un primo trimestre difficile, con la profittabilità in ripresa nella seconda metà dell'anno in scia al miglioramento dei mercati e alla nuova linea di smartphone. Un settore, quest'ultimo, in cui pur tenendo la leadership mondiale, ha visto margini sempre più sotto pressione per la concorrenza dei player cinesi come Huawei. Le spese di marketing e le vendite piatte degli smartphone hanno portato al declino della redditività in un "mercato stagante e fortemente competitivo".

Nel terzo trimestre 2018, la consegne sono scese del 13% annuo a livello globale, secondo International Data Corporation.

Un altro colosso sudcoreano LG ha lanciato un avvertimento sugli utili con un tonfo atteso nell'ultimo scorcio del 2018 dell'80%. Il secondo produttore mondiale di tv dopo Samsung ha ipotizzato utili operativi preliminari di 75,3 miliardi di won (67,03 milioni di dollari) contro stime della vigilia di 387 miliardi di won. Pesante la reazione in borsa: -3,5%.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-03-22 05:57:51 | 91.208.130.85